Gli zoccoli diventano preziose calzature di lusso

Gli zoccoli diventano preziose calzature di lusso

Gabriella Sala per TGCOM24 [articolo integrale]

 

Gabriella Sala ci conduce nel mondo delle fiabe con le sue calzature in legno divertenti e sofisticate

Gabriella Sala, donna entusiasta ed appassionata, dotata di uno straordinario estro creativo, è l’ideatrice del brand Le Gabrielle: una favola moderna che riscopre l’autenticità dei solidi valori del passato. Calzature uniche, realizzate a mano, in vero legno di faggio e poi rivestite in pelle, rielaborazione dei tradizionali zoccoli in legno di ispirazione nordeuropea.

Unknown

un piccolo laboratorio, le mani esperte di un artigiano, di una decoratrice e di un orafo si intrecciano per creare un prodotto irripetibile, un accessorio magico, che nasce per essere indossato con garbo e naturalezza. Il legno, alla base di queste originali calzature, acquista identità e forza espressiva grazie a preziose decorazioni dipinte a mano e ad estrose applicazioni in oro e pietre dure. Pensate per donne disinvolte, determinate, ironiche e solari, Le Gabrielle possono essere personalizzate con una parola, una frase, un disegno…e la fantasia prende il volo!

Chi è Gabriella Sala? Quali sono le tue origini e qual è stato il tuo percorso di formazione? Sono nata a Lecco, sul lago di Como, e vivo a Galbiate, piccolo paese della Brianza. Ho una formazione tecnica, ma ho sempre rivolto lo sguardo all’arte, la mia vera passione.
Esiste un episodio significativo della tua vita che abbia fatto scattare in te la scintilla per la moda? Come mai le calzature e, in particolare, gli zoccoli? Da bambina trascorrevo ore ed ore a disegnare outfit e accessori per una sfilata immaginaria…finché un giorno, da grande, riordinando le vecchie foto di famiglia, il mio occhio è stato catturato da alcune immagini del passato che ritraevano i miei nonni con gli zoccoli…ed è subito sbocciato l’amore! Ho sempre associato lo zoccolo alla forza e alla determinazione di quei tempi. Da qui l’idea di rivisitarli per dare loro nuova vita e un posto adeguato nel guardaroba di ogni donna. Ho così intrapreso una ricerca tutta mia che mi ha portato inizialmente a dipingerli e poi anche ad impreziosirli con dei veri e propri gioielli.

C_2_articolo_3174541_1_upiImmagineparagrafo

Quando e com’è nata l’idea di “Le Gabrielle”? Le Gabrielle sono nate a luglio del 2016. Un giorno per istinto ho deciso di creare un mio brand e di sviluppare un tema che fino ad allora non era mai stato sviluppato nell’ambito della calzatura: gli zoccoli. Sono sempre stata curiosa e lo sono ancora. Mi piace pensare che tutti noi, grazie alla nostra energia e alla nostra positività, abbiamo il potere di cambiare le cose. Sono convinta che i pensieri diventino realtà. Chi meglio delle “donne esoteriche” può rappresentare appieno le mie creazioni? Ogni linea porta il nome di una di loro e ne incarna le caratteristiche.

A quale donna ti rivolgi? Le Gabrielle vogliono rappresentare donne forti, determinate e, allo stesso tempo, sensuali. Le donne che non si arrendono e che sanno ridere, quelle che credono ancora nelle favole e nella magia della vita.

Un artigiano, una decoratrice e un orafo: le tre figure portanti del brand. Come si intreccia il lavoro di ciascuno di questi tre abili professionisti? Quando immagino Le Gabrielle e il loro processo di realizzazione, mi vedo come un direttore d’orchestra all’interno della quale ciascuno suona il proprio strumento, con musicalità diverse, e dalla loro unione nasce una sinfonia perfetta. Allo stesso modo l’artigiano, la decoratrice e l’orafo utilizzano le proprie competenze per arrivare al prodotto finale: zoccoli realizzati interamente a mano, ogni pezzo diverso dall’altro, personalizzabile e mai ripetibile.

Le-Gabrielle-Urban-duo

Che importanza assumono per te l’artigianalità Made in Italy e il “fatto su misura”? Il mio brand punta sull’artigianalità, l’unicità e il fatto a mano, ma soprattutto sull’originalità dell’idea di trasformare l’arte in moda. È questo il concetto fondamentale che voglio trasmettere.Il Made in Italy è un vero e proprio biglietto da visita di cui vado fiera. Sono inoltre da sempre affascinata dalla professione del sarto che prende le misure per cucire un bell’abito addosso a chi glielo commissiona. Mi piace instaurare un rapporto confidenziale col cliente, cercare di capire quali sono i suoi desideri, le sue esigenze, i suoi sogni e rappresentarli attraverso i miei modelli.
Chi è Gabriella nella sua vita privata? Interessi e passioni nel tempo libero? Sono una donna attiva, la mia giornata inizia alle sei e mezza del mattino. Mi piace praticare sport, dal jogging alla palestra sino al Muhai Thay. Amo Leggere e andare al cinema. Sono curiosa e traggo spunto da ogni dettaglio per realizzare le mie creazioni.
Cosa sogni per il futuro del tuo brand? Mi auguro che Le Gabrielle si affermi come marchio di successo, desidero vederlo crescere e che sia riconosciuto ed apprezzato dalle donne a cui mi ispiro. Sogno che il brand consolidi la propria identità e che duri nel tempo.

18 commenti su “Gli zoccoli diventano preziose calzature di lusso

  1. io non sono capace a camminare con gli zoccoli e mi dispiace perché devo dire che sono davvero molto belli……. sono curati nei minimi particolari

  2. Bellissima scarpa! Devo dire che mi piace anche la mission: credere ancora nella magia della vita, nelle favole, in un mondo così triste può salvarci la vita!

  3. Mi piace molto che questa sua passione per gli zoccoli sia nata guardando vecchie foto di famiglia, lo trovo molto poetico.

  4. Ma sono bellissimi questi zoccoli, li metterei subito! Ho amato questa intervista, si vede quanta passione c’è dietro Le Gabrielle!

  5. Sono veramente grata a tutte voi e sono molto emozionata per i vostri commenti.
    Con Le Gabrielle voglio rendervi uniche ma, soprattutto, felici e sicure di voi.
    Venite a trovarmi virtualmente! Vi aspetto! Ho una sorpresa per voi.
    Gabriella Sala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto