I miei passi nella moda, Elena

Schermata 2018-08-13 alle 11.39.06 copia

Oggi parliamo di Elena, una studentessa di moda, dell’accademia milanese NABA che sta muovendo i suoi primi passi in questo affascinante e complesso mondo della moda e della creatività.

Giovane e determinata.

Il nostro è stato un incontro casuale, a Milano, in via Tortona, in occasione di un evento di moda, moda maschile.

Conosciamola insieme…

“All’anagrafica Elena, Elena Cedrone, ma in arte Helena.

Sono cinque anni che studio moda e, se devo essere sincera, non avrei pensato – all’inizio di questo percorso e di questa avventura – che sarei riuscita ad arrivare qui, a Milano.”

Parlandomi del suo amore per il fashion system e alla sua esperienza, mi racconta “La mia passione per la moda è nata alla fine della maturità sonatistica, quando ho davvero iniziato a riflettere sul mio futuro. È stato in quel periodo che spesso mi ritrovavo a guardare programmi di moda alla televisione, varie sfilate, e poi ne rimanevo davvero incuriosita. È stato un crescendo. Un interesse nascente ed incrementale verso questo mondo.” Mi guarda e, poi, continua “Vengo da un piccolo paese del Lazio, così sono andata a studiare a Roma e – devo ammetterlo – il percorso è stato davvero faticoso, non avendo mai studiato nulla di tutto ciò al liceo Classico. Una volta conclusa la laurea triennale ho deciso di trasferirmi a Milano per continuare così la specialistica in fashion design ed è stato proprio qui a Milano, in questo contesto, che sono cresciuta molto di più a livello professionale. Credo che a Milano ogni cosa sia moda.”

Raccontandomi delle sue esperienze e delle sue collezioni mi spiega “In questi anni ho avuto la possibilità di lavorare su vari progetti di collezione, soprattutto di abbigliamento, ma mi piace ricordare anche alcuni progetti che ho sviluppato legati agli accessori, come i cappelli.” Continua “La mia ultima collezione d’abbigliamento, “The Clubbers”, si rivolge ad una clientela giovane, partendo dal movimento culturale dell’ Hip Hop, nato negli anni 70-80 a New York, con tutta la sua storia di ribellione, razzismo, musica e moda. Ho ricollegato questo scenario ai tempi odierni, con delle forme più moderne e tessuti tecnici prevalentemente sulle tinte del nero, per rappresentare la malinconia dei giovani d’oggi, che si trovano ancora a lottare contro un razzismo generale, esaltato dall’uso smoderato dei social network.”

PORTFOLIONABA-23

“Le mie creazioni sono prevalentemente da sfilata, anche se sto cercando di avvicinarmi maggiormente  al mondo del pret-à-porter e, principalmente, a quello dello streetwear.”

Elena è molto consapevole della competitività del settore e delle sue complessità e mi dice “Oggi sono tanti i fashion designer emergenti, il mio scopo per differenziarmi dalla massa è quello di creare forme e tendenze nuove, allontanandomi dallo scenario tradizionale che viene toccato e copiato di continuo. Avendo una preparazione ampia riguardo la creazione di una collezione, a partire dalla progettazione figurini e moodboard, dalla ricerca dei materiali, fino alle tecniche di modellistica di base, posso distinguermi da chi conosce solo un terzo di questo grande mondo. Sto lavorando ancora al mio portfolio e per il futuro vorrei entrare negli uffici stile di brand importanti e moderni come Vetements, Rick Owens e Balenciaga”


Per conoscere Elena e le sue creazioni è possibile contattarla per mail  helenayruno94@gmail.com

PORTFOLIONABA-24

12 commenti su “I miei passi nella moda, Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto