Io e le mie creazioni, Laura.

Camminando per Milano, per una delle sue zone più affascinanti e innovative, Porta Garibaldi, si respira aria di Natale, ma soprattutto di artigianalità e passione. In questo contesto conosco Laura e le sue “CREAZIONI DI LAURA E MINA”.

Laura, milanese, ha sempre avuto una particolare attenzione verso la creatività al punto che sia da quando era alle elementari disegnavo su ogni superficie libera. La designer ha frequentato la scuola di figurinista e, per avere una visione dei particolari, ha anche seguito una scuola serale di grafica pubblicitaria… una versa passione in senso lato per la creazione, Laura dichiara “amo il cucito grazie alla mia mamma che ha fatto la sarta”.

Conosciamo meglio Laura… 

Come è nata la tua passione per la creatività e la moda? Raccontaci l’inizio della tua carriera come designer… “La mia passione, perché è proprio di questo che si tratta, è nata quasi per gioco… Gioco nel senso letterale. Questo amore si è sviluppato per mezzo del gioco del volley in quanto mia figlia praticava questa disciplina sportiva ed è stato in questo contesto che ho conosciuto la mia amica Mina (mamma di una compagna di squadra), maga della lana e del cotone e brava anche lei nel cucito (si è cucita vari vestiti bellissimi). Con lei ho iniziato a creare le prime bigiotterie, poi con il passar del tempo (ben 15 anni), seguendo anche dei corsi, ci siamo specializzate in pietre dure.

Borse e gioielli…Prodotti, unici. Risultato del connubio di amore e ispirazione.  Presentaci la tua linea di gioielli e di borse… “Amore e passione la nostra che mettiamo nelle creazioni, borse e gioielli. Siamo guidate dai vari feedback positivi e dai complimenti che riceviamo per le nostre creazioni. Siamo partite dai gioielli, ma l’entusiasmo del pubblico ci ha portato a decidere di aggiungere ai nostri gioielli altri prodotti da noi creati come sciarpe, borse guanti, mantelle ecc. tutti rigorosamente prodotti unici, risultato dal connubio di amore e ispirazione. Cerchiamo di avere sempre una gamma di creazioni con prezzi diversi, così da permettere a tutti l’acquisto di un oggetto. I nostri prodotti spaziano, quindi, da monili o oggetti particolari e colorati (questa sono io) a un po’ più seriosi (non troppo) ma originali (questa è Mina).”

Qual è la tua principale fonte di ispirazione nella realizzazione dei tuoi prodotti? “Tendenzialmente ci ispiriamo guardando i giochi di forme e i colori.”

 Chi sceglie i tuoi prodotti? A quale target di clientela ti rivolgi? “Se devo essere sincera il nostro target è molto ampio poiché inostri prodotti sono rivolti a donne di tutte le età. Ci rivolgiamo a tutte le donne. Crediamo fortemente che qualsiasi persona ha il diritto a gratificarsi. Per noi tutti hanno il diritto a pezzi originali e unici, che rispecchino la propria personalità, senza che li abbiano una gran parte del mondo. In un mondo che tenta di chiuderti in stereotipi, ribellati e scegli non quello che è “conforme a”, ma quello che piace a te, quello che ti rappresenta.”

Quali sono le principali sfide e difficoltà che un designer come te deve affrontare quotidianamente?“Le sfide sono tante, e complesse. Come ad esempio la ricerca delle materie prima a buon prezzo (sai, purtroppo, creando pezzi unici non usufruiamo di sconti per quantità) in quanto cerchiamo sempre materiali che sanno differenziarsi e di qualità come ad esempio la chiusura particolare, la pietra con quella sfumatura e quel taglio, il cotone con quel colore particolare etc. Inoltre, ambiamo a donare alle donne cose nuove, gioiose, seriose, grintose, coccolose.”

Attualmente dove possiamo trovarti e acquistare le tue creazioni? “Sai, abbiamo iniziato la nostra avventura nei mercatini dedicati agli hobbisti nelle varie fiere di città e paesi, dallo scorso anno esponiamo anche a Milano in via Spallanzani e Corso Como.”

20170209_093129

12 commenti su “Io e le mie creazioni, Laura.

  1. a volte gli incontri casuali sono quelli più importanti! bellissime le loro creazioni, la borsa petrolio col bordo di pelliccia mi piace molto!

  2. Adoro l’artigianato e il made in Italy e sono molto contenta quando sento storie tipo quella di laura e Mina =)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto