La scommessa di Alessandra

Milano, quartiere Niguarda.
Una zona apparentemente periferica di Milano, ma da un fascino particolare e antico, con una identità storica e sociale ben delineate nel panorama della città, che a tal proposito,  è stata identificata  dal Sindaco del capoluogo come quartiere “esempio” per il rilancio delle periferie con importanti investimenti per la riqualificazione urbanistica e il miglioramento dei servizi ai cittadini.

Sala all’inizio del mese di aprile ha, infatti, indicato il quartiere Niguarda come “un buon esempio per un’operazione del genere perché lì l’associazionismo funziona particolarmente bene”.

Progetto senza titolo-3

In realtà, qui, in zona Niguarda qualcuno si è già messo in gioco in “questa direzione”  e altri ci stanno provando con grinta determinazione e passione.
Una di questa è Alessandra che lo scorso anno ha aperto Baba Boutique, la sua amata “chicca” , voluta e fortemente sentita a livello personale in quanto rappresentazione piena della sua passione per la moda e tutte le sue declinazioni.
Baba Boutique è un negozio apparentemente piccolo che raccoglie numerose sorprese…colori ed emozioni si susseguono tra le proposte  donna attentamente selezionate da Alessandra.

Progetto senza titolo
L’imprenditrice cura personalmente e con dedizione la sua offerta, combina prodotti di qualità (esclusivamente italiani), brand emergenti e di tendenza capaci di rispondere ad un pubblico variegato. Alessandra vuole vestire la donna vera (dalla 40 alla 52), quella che incontriamo al lavoro, per strada, nella quotidianità attraverso soluzioni che la sappiamo valorizzare e fare sentire unica ogni giorno.  Dedica il giusto e necessario tempo ad ogni cliente offrendo un vero e proprio servizio di stylist e personalizzazione del look.
Progetto senza titolo-2

Alessandra ce l’ha fatta. Lei è e deve essere un esempio e uno stimolo per tutti gli imprenditori ad avere coraggio e passione credendo e investendo nelle proprie aspirazioni giorno dopo giorno nonostante le difficoltà.

Inoltre, come afferma Sangalli (Presidente di Confcommercio), il commercio ha un ruolo chiave nella collettività in quanto i negozi di vicinato rendono i quartieri più vivibili e i sicuri. Lo stesso Sangalli ha dichiarato “Il rilancio delle periferie rappresenta forse la sfida più importante e difficile di Milano. Per affrontarla è necessario mettere insieme vari elementi come sicurezza, imprese, decoro urbano, eventi e infrastrutture. Per questo abbiamo proposto al sindaco la necessità di concentrare gli sforzi su un ‘quartiere test’ per rendere visibili i miglioramenti e realizzare un modello di riferimento utile per tutto il territorio”.

BABA BOUTIQUE – Via Ornato, 7 – Milano

24 commenti su “La scommessa di Alessandra

  1. È vero, bisogna ripartire dalle periferie, è da li che parte il nostro futuro…complimenti a questa imprenditrice, un salto nel suo negozio, fosse nella mia regione, lo farei volentieri

  2. è giusto valorizzare le periferie, la boutique è molto bella e le auguro di andare sempre avanti alla grande!

  3. Sono rimasta letteralmente affascinata dall’intraprendenza e il coraggio di Alessandra, è veramente una sfida la sua che le auguro di vincere ogni giorno. Faccio i miei complimenti con tanti tanti in bocca al lupo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto