Le “facce di MòKIKA”

La moda, il mondo dell’abbigliamento. Un ambito nuovo per Monica che da pochi mesi ha scelto porre la sua creatività e la sua passione per il disegno anche in questo campo.
Monica ha, infatti, declinato la sua arte nel vestiario portando le sue figure le sue ispirazioni sui capi che si dipingono come se fossero delle vere e proprie tele.

FOTO31Quando si parla di moda e della sua passione per questo business la stessa Monica mi racconta “nel mio caso più che parlare di vera e propria passione per la moda io sottolineerei l’amore per le grafiche, una dedizione che viene poi trasposta ed applicata anche ai tessuti. È proprio da questo incontro, da questo connubio che nasce e che si sviluppa la mia linea. Sono le grafiche che rendono i capi diversi e identificativi del progetto MòKIKA… un progetto che può essere ricondotto ad uno stile, ma che preferisco che venga riconosciuto in un linguaggio globale.”

FOTO29

Monica combina con il suo progetto le sue “due anime” in quanto, secondo lei, l’essere stilista e designer sono due campi che si completano. Monica mi spiega “L’essere designer ti da la possibilità di esprimere la tua fantasia e creatività a 360° senza vincoli dettati dalla normativa o dalle richieste della committenza.”

Il progetto MòKIKA è nuovo, in quanto è stato sviluppato e voluto dalla stessa Monica in seguito ad un evento dal nome “Percorso. Sempre in piedi”, svolto presso la Fondazione Stelline a Milano, dove lei esponeva un’installazione. In quella occasione Monica ho realizzato il suo primo tessuto, inserendo tutti i bozzetti fatti per quel progetto e utilizzandolo per realizzare la gonna che lei stessa indossava per l’occasione.

Raccontandomi della sua attività la designer mi spiega che lei realizza grafiche che poi trasferisce, a seconda del progetto che elabora, anche sui tessuti dai quali, poi, possono prendere vita dei capi
di abbigliamento di manifattura sartoriale. L’obiettivo di Monica è ricondurre le sue grafiche a forme geometriche, che siano in grado di valorizzare e di rispecchiare la sua formazione professionale da Interior Designer. “Desidero che MòKIKA sia portabile da tutti, nessuno escluso,
perché MòKIKA vuole essere un vero e proprio linguaggio globale, fatto per le persone che sposano questa filosofia.”

Il progetto di Monica è di tipo grafico e si completa con la serie forse più immediata e conosciuta di quella che lei definisce la “serie facce di MòKIKA”. Sono le “facce di MòKIKA” , l’elemento di vera unione dei lavori di Monica in quanto condividono un elemento, la BOCCA ,che è una foglia. La bocca, come riconosce la designer, è il simbolo per antonomasia del linguaggio e, quindi, è volutamente uguale per tutte le sue facce. Quando Monica disegna trae spunto da qualsiasi cosa colga il suo interesse, osservando la gente che incontra (e non solo).

Le persone che scelgono il brand di Monica sono coloro che hanno capito il suo mondo, che va oltre il semplice concetto commerciale di capo di abbigliamento.
Per la realizzazione dei capi sceglie materiali differenti a seconda della resa che si ottiene dalla
Stampa. In particolare, per quanto riguarda l’abbigliamento la designer cerca di orientarsi su materiali il più naturale possibile, dalla viscosa di cotone,al cotone, al lino etc. La definizione del tessuto risulta anche legata alla tipologia di prodotto che si deve realizzare e dai
requisiti tecnici che devono essere garantiti per ottonere buoni risultati.

Parlando delle complessità e delle difficoltà Monica mi racconta “le difficoltà, per quanto mi riguarda, sono essenzialmente riconducibili al fattore tempo, da dedicare alla divulgazione del
progetto MòKIKA e quindi a tutto ciò che riguarda la creazione e lo sviluppo del contatto con il possibile acquirente”. Monica riconosce che esercitando anche la sua professione di designer, come titolare di MZ ADI Studio ( studio di Architettuta di interni), il tempo “vero”da dedicare a questo progetto, è ancora poco.

Monica ha però constatato che se si riesce a spiegare il proprio progetto il ventaglio di persone che ne sono attratte si amplia ed è per questo che lei afferma di non avere un range di età o un target a cui si riferisce in modo esclusivo.

Monica ha tanti progetti per il futuro tanti, vorrebbe organizzare un evento (mostra) volto a presentare in maniera itinerante il progetto MòKIKA, dalla fase progettuale a quella realizzativa. La designer ambisce anche a sviluppare una piccola collezione fatta di capi dalle forme semplici dove il disegno del tessuto la fa da padrone, pensati per essere facilmente indossati da tutti,

I prodotti di Monica sono visibili e acquistabili sui suoi canali e e-shop.
Link per accedere alla selezione di T-Shirt -felpe https://shop.spreadshirt.it/mokika.
Per la restante collezione di Monica è composta di capi sartoriali la cui realizzazione è su ordinazione è sufficiente contattarla tdmz@libero.it oppure 329 7487477

CONTACTS:

www.facebook.com/mokikamonicazucchelli/
www.mokika.eu ; www.mzadistudio.eu
instagram.com/mokika_monica_zucchelli/

FOTO12

25 commenti su “Le “facce di MòKIKA”

  1. Mi piace tantissimo la declinazione dell’arte in Moda. Questi sono capi davvero originali e diversi dai soliti canoni 😍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto