Lorena, la passione per i tessuti

Roma, torniamo in via Laurina 26 dalla nostra amica Lorena a OTW Roma per conoscere meglio, con lei e la sua professionalità, i tessuti e le loro caratteristiche. Lorena pone infatti una grande attenzione nel processo di identificazione e di scelta dei brand che tratta in negozio e il tessuto ne costituisce un driver fondamentale si fini della ricerca.

Confrontiamoci con lei per capire come svolge questa ricerca e scopriamo alcune caratteristiche dei tessuti…

Lorena, all’interno del tuo negozio presenti un’offerta ricercata di prodotti sia in termini di brand, forme, vestibilità che di materiale. Sulla base di quale criterio selezioni il materiale? “Sì, i brand che propongo al negozio hanno un’anima molto personale, vivono di vita propria! Se devo essere sincera amo tutti quei capi che si possono mettere dalla mattina alla sera e ti fanno sentire a tuo agio in qualsiasi occasione e contesto. Penso alle donne e agli uomini che vivono in una città come Roma, un contesto di vita-lavoro dove “sai quando esci di casa, ma non hai esattamente idea di quando rientrerai” … Si, Roma è una città in cui non puoi e non sai prevedere cosa ti potrà accadere durante la giornata, quale invito non potrai rinunciare, o (ancora) quale cena non potrai mancare…  ovviamente una serie di eventi/opportunità che, molte volte, si vanno a delineare senza darti il tempo di rincasare! Dalla consapevolezza di questa situazione è condizione che arriva il mio pensiero trasversale e la volontà di proporre look casual chic! Un look fatto da camice di seta e pantaloni di velluto con i mocassini oppure tacchi alti con i jeans, un pull di lana a trama inglese … una gamma ampia che non prevede di rinunciare al più travolgente dei vestiti abbinati ad un paio di stivali in cuoio. Vestiti combinati a giacche di pelle, trench o al cappotto di cashmere… Devo dire che non amo le paillettes e non prediligo la “moda del momento” intesa come moda di stagione. Nei miei pensieri vedo sempre la bellezza di aprire l’armadio e trovare il pullover che mi ricorda quel momento oppure il paio di jeans nei quali riesco ancora ad entrare! La mia scelta si basa su queste fondamenta: comperare cose nuove da poter abbinare a quello che ho nell’armadio così come se volessi allargare la famiglia!”

Ossessione-da-Grandpa-Pants-AKA-pantaloni-di-velluto-a-coste-a-vita-alta_image_ini_620x465_downonly

Quale tipologia di tessuti prediligi? “Il mio primo vero amore è stato l’usato nel vero senso della parola! A 17 anni andavo a Bologna alla Montagnola a comperarmi i jeans, i pantaloni di velluto, il rennino (giacca di renna color caramello con le tasche davanti) perché non si trovavano da nessuna parte. Mi piace il cercare quel pezzo unico, quello che non ha nessuno. Chiaramente avendo questa deviazione per la moda i tessuti più belli che cerco sempre di proporre, sono le lane, le sete e il velluto.”

Durante un nostro incontro mi hai confessato che adori il velluto… raccontaci di questo interesse/amore per questo tessuto… “Come anticipato amo l’usato, l’usato inteso proprio come capi vecchi e indossati, americani tedeschi, francesi… il velluto e un materiale usato tantissimo negli anni  ‘70 fra i ragazzi, quei ragazzi chiamati rivoluzionari di sinistra con le Clarck’s e le camice tartan… quella era la moda ben fatta e i mercatini erano pieni di questi pantaloni di tutti i colori, strettissimi o a zampa d’elefante con la vita alta… Non ho mai identificato questo tessuto come una cosa arcaica, ma come tessuto sempre legato a quella tribù di liberi che lottavano per le loro convinzioni… questa “questione” mi affascinava.”

 

Molte volte il velluto è identificato (scorrettamente) come un tessuto adeguato per persone “mature”. Cosa ne pensi? “Il velluto l’ho sempre visto come tessuto per tutte le occasioni, la cui particolarità non l’ha mai reso veramente celebre perché in molti si inibiscono pensando che sia difficile da abbinare… Invece per me è proprio questa sua caratteristica che lo rende un capo da avere sempre nell’armadio per differenziarsi della normalità…o meglio, trai tradizionali cotone o jeans.

Velluto liscio, a millerighe, a costa larga…ognuno di loro può essere usato in diverse situazioni!

Il Liscio per la sua importanza, in quanto materiale usato fin dal Rinascimento per arredare  le regge dei nobili  o per confezionare gli abiti delle Dame, l’ho sempre visto come tessuto per tutte le occasioni, la cui particolarità non l’ha mai reso veramente celebre perché in molti si inibiscono  pensando che sia difficile da abbinare… Invece è proprio per la sua caratteristica (essere Liscio) che lo rende un capo da avere sempre nell’armadio per differenziarsi della normalità del cotone o del jeans. Se ci pensi… un blazer blu notte o nero di velluto liscio può risolvere qualunque occasione importante sia per l’uomo che per la donna… inoltre, sdrammatizzandolo con degli accessori divertenti, questo capo può dare quel giusto appeal che raramente riuscireste a dare indossando altro.

Il velluto millerighe, specialmente nel color caramello o bordeaux è legato più ad un abbigliamento quotidiano disinvolto, ma sempre ricercato e pensato nel minimo dettaglio, indossato con un collo alto di cashmere e una giacca vi permette di poter avere quello stile intrigante da chi sa che può osare.

Il rocciato o costa larga, usato tantissimo in montagna con le giacche di lana cotta e camice di flanella rimane un capo molto classico ed è legato ad un pubblico più maturo senza togliere però al gusto anche ai giovani di poterlo usare… Un pantalone da donna a palazzo rocciato con un tacco e un lupetto può aprire le porte a qualsiasi cena davanti a un bel camino.”

landscape-1479143701-shearling-giacca-montone-inverno-2016

A quale tipologia di capo associ il velluto? “La mia preferenza la rivolgo ai pantaloni e alle giacche, ma anche un vestito, una tuta di velluto di colore blu notte è quella classe che solo in poche si possono permettere!”

come-abbinare-la-giacca-in-camoscio

14 commenti su “Lorena, la passione per i tessuti

  1. Io amo il velluto a coste in una maniera anomala, quindi tutto quello che ho visto qui mi è piaciuto da matti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto