Operazione nostalgia: i must have per sembrare dei veri “90’s kid”

Pur essendo in un periodo storico proiettato verso il futuro, gli ultimi due anni si stanno rivelando – almeno in fatto di moda – un vero e proprio tuffo nel passato. Lo street style che ora è tanto celebrato, sulle passerelle negli anni ’90, era la norma. Quindi, oggi, quale modo migliore di prendere ispirazione per look moderni e super chic, se non dare un’occhiata a ciò che indossavano le celebrità che hanno segnato l’infanzia dei millennials? Infatti, le protagoniste – e i protagonisti – degli anni ’90, che ci hanno fatto sognare sul piccolo e sul grande schermo, erano anche considerate icone di stile: i loro look sono rimasti negli annali e oggi, dopo 30 anni, sono tornati più rilevanti che mai.

Prendiamo, ad esempio, le psichedeliche magliette tie dye fai-da-te, i tessuti tartan in colori accesi e, per le ragazze, la combo composta da una maglietta con sopra una canotta, preferibilmente con le spalline sottili e dall’aspetto romantico.

E come dimenticarsi dei jeans? Non parliamo solo di pantaloni e giacche, ma anche di salopette dallo spirito country e di vestiti. Alzi la mano chi non si ricorda, poi, dell’iconico abito lungo senza spalline in denim con cui Britney Spears si era presentata, mano nella mano con Justin Timberlake, agli American Music Awards.

Questi erano, in generale, i pezzi chiave per lo stile casual quotidiano. Gli abbinamenti, invece, adatti alle donne di tutte le età, sono quelli che le star sfoggiavano in occasione di eventi formali, come gli amati abiti dalla silhouette semplice che somigliavano a delle sottovesti: l’ideale per sottolineare la bellezza naturale, di personaggi come Jennifer Aniston e Gwyneth Paltrow. Anche i colori non davano troppo nell’occhio: i preferiti erano il bianco, le tonalità neutre e il nero, che spesso si vedeva sui vestiti di velluto. Più strutturati erano, invece, i tailleur con gonna, come quelli che sfoggiava Julia Roberts: mini gonna, blazer con le spalline imbottite e capelli mossi selvaggi erano il suo signature look. Le scarpe, invece, andavano dall’eleganza di sottili tacchi a spillo all’esagerazione delle zeppe, che riportano alla mente le altissime Buffalo delle Spice Girls.

Per gli uomini, specialmente per i più giovani, l’ispirazione arriva da un’icona di stile assoluto degli anni ’90, ovvero Will Smith, protagonista della sit-com Il Principe di Bel Air. Ad ogni puntata, infatti, si presentava con un outfit diverso ed eccentrico, fatto di camicie fantasia, di jeans larghi a vita alta, di salopette colorate ed accessori che sarebbero dei must have per i trend-setter di oggi. Ricreare il suo stile comunque è facile: basta fare uno sforzo con l’immaginazione e sovvertire le regole che, fino a qualche tempo fa, dominavano il mondo della moda. Sì, quindi, a pantaloni baggy, giacche a vento dai colori fluo a contrasto e occhiali da sole colorati anche quando fuori è brutto tempo. Ai piedi, invece, domina il minimalismo: nel guardaroba maschile di un vero 90’s kid non possono mancare le sneakers uomoin versione chunky, dallo stile spiccatamente sportivo e total white.

16 commenti su “Operazione nostalgia: i must have per sembrare dei veri “90’s kid”

  1. Negli anni novanta ero bambina e non vedevo il Principe di Bel Air, ma la musica sì e me la ricordo ancora, Madonna, le Spice Girls, e che piacevano a me, i Pooh, gli 883 e Ricky Martin.

  2. No saprei, forse data l’età sono più legata ai mitici anni Ottanta, gli anni Novanta per erano “troppo” fluo e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto