Asmoni, un brand che parla di me

Monica. Donna determinata e decisa perfettamente conscia dei propri obiettivi e sogni ma coi piedi per terra. È lei la mente creativa alla base del brand Asmoni, il suo brand che è un connubio di amore, esperienza e famiglia.

Conosciamo Asmoni e Monica…

Come e nata la tua passione per la moda e per la creatività? La mia passione per la moda nasce dalle mie esperienze personali, soprattutto lavorative. Dopo anni di esperienza nel mondo della moda e a stretto contatto con aziende che producono tessuti e materiali esclusi. Questa serie di elementi ha accresciuto la mia attenzione verso questa area al punto da condurmi a creare e costituire il mio brand. Il punto di partenza e stata la creatività ovvero la costante ricerca attenzione verso il materiale e la lavorazione innovativa, fattore per me fondamentale per riuscire a garantire quel “qualcosa di più, di innovativo e di nuovo al brand”, senza però mai dimenticare la componente artigianale e il suo grande valore.

 

Cosa ti ha portato a scegliere di iniziare un’attività imprenditoriale da sola? Sicuramente l’esperienza e le conoscenze acquisite. Ho lavorato per molto tempo in questo business, elemento che non ho mai visto come limitazione o ostacolo, ma come una continua evoluzione.

Quando è stato costituito il brand?Nel 2015. 

Quale è la filosofia alla base del tuo brand e del suo disegno imprenditoriale? Il mio disegno imprenditoriale non segue uno schema vero e proprio dovuto al processo del disegno e alla sua elaborazione. Il mio iter è tendenzialmente differente in quanto mi capita spesso di ritrovarmi a prendere spunto da qualsiasi cosa che arrivi alla mia attenzione come per esempio una vetrina, una persona che cammina per strada…oppure una minuteria, un tessuto interessante. È dall’ispirazione che si dispiega il disegno e la seguente realizzazione del prodotto. Per me è da questa contaminazione e ispirazione costituisce il vero punto di partenza del mio disegno imprenditoriale.

Parlaci del naming del brand… Non è stato facile trovare un nome al brand. Volevo qualcosa di nuovo d personale. Così è in quanto Asmoni e dato dall’unione delle iniziali dei nomi dei miei figli e delle mie. Sono davvero fiera di questa scelta.

Qual è la mission del tuo brand? La mia vera mission è quella di riuscire a fare conoscere effettivamente il mio brand in tutto il mondo dandogli una dimensione internazionale. Per riuscire a conseguire questo obiettivo realizziamo tutti i nostri prodotti Asmoni nei nostri laboratori.

A quale target di clientela ti rivolgi? Il target a cui mi rivolgo corrisponde sicuramente ad una fascia di livello medio-alta, soprattutto per un discorso di costo dei materiali, della lavorazione e delle rifiniture che sono sempre di alto livello.
Quali sono le principali sfide e difficoltà che un brand Made in Italy, dove ogni pezzo è unico, come il tuo deve affrontare quotidianamente? Il dover scontrarsi con le grandi firme, con la mentalità delle persone italiane che sono disposte a spendere cifre molto elevate per quelli che sono identificati i grandi brand noti a livello internazionali, ma che dall’altra non presentano nessuna predisposizione verso la spesa a favore dei piccoli brand made in Italy di qualità ma poco noti.
_DSC3414 modificata.jpg

Progetti per il futuro? Rendere il mio brand noto in tutto il mondo e riuscire a valorizzarlo per le sue componenti creative, innovative e qualitative.

_DSC3370 modificata

2 commenti su “Asmoni, un brand che parla di me

  1. Mi piace che Monica non abbia uno scherma preciso di progetto e realizzazione. Lo vedo come una cosa che nasce proprio dalla passione e dalla creatività. Vedo un brand decisamente innovativo e giovane, ma con stile e classe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto