Così mi prendo cura della mia passione…Elisabetta 

Quella che vi sto per raccontare e la storia di Elisabetta, madre di famiglia con una grande passione e dedizione per la creazione di gioielli.

IMG_3045.jpgElisabetta, quarantadue anni, mamma di due ragazzi, dopo aver lavorato per molti anni come infermiera professionale ha deciso di dedicarsi alla famiglia e ai figli. Un cambiamento importante è stato questo per lei che ha coinciso anche con la nascita e lo sviluppo di una grande passione.

Tutto è iniziato circa due anni e mezzo fa quando, forse un po’ per caso o forse per fortuna, una sua amica le ha insegnato a realizzare bracciali con la tecnica del macrame quella dei classici chan lui.

Apprese queste tecniche Elisabetta ha iniziato a realizzare braccialetti che regalava. I materiali che usava in un primo momento erano cuoio, cordino, mezzi cristalli e metalli non preziosi…Poi, dopo qualche mese (in vicinanza delle feste natalizie) ho deciso di produrre numerosi pezzi per fare regali…

Questa attività ha sin dal principio attratto e appassionato Elisabetta in quanto lei ha sempre amato i pendagli, le catenelle… così che ha deciso di provare a realizzare dei portachiavi o charms da borsa, ma con un materiale diverso, più bello, che rimanesse nel tempo, l’acciaio. Quell’anno ha fatto i regali di Natale abbinandogli, come chiudi pacco, gli  charm da lei ideati…

Progetto senza titolo-2

In relazione a quell’evento Elisabetta mi racconta “Per me fare regali, chiudere i pacchettini, tagliare nastri e fare fiocchetti é sempre stato meraviglioso, ho sempre più amato fare regali che riceverli. Mi piace vedere le facce, soprattutto quelle dei bimbi, quando scartano qualcosa di colorato e sbrilluccicoso.” e continua “Dopo quel Natale, qualche amica e parente mi ha chiesto se potevo realizzare altri charms da dare ad altre persone, ovviamente a pagamento e con soggetti diversi. Inizialmente producevo questi, con le catenelle, poi ho cominciato a creare bracciali e collane, molto semplici, con un pendente. Poi è stata la volta della realizzazione di qualche orecchino, tutto molto semplice, perché non sono orafa, lo dico sempre, e non ho tutte le conoscenze del caso.”

26907424_543906652656039_5171288361924283079_nElisabetta ha subito ottenuto un riscontro positivo anche su queste nuove cose che l’ha portata a scegliere di cambiare completamente materiale al fine di rendere questi gioielli più preziosi.

La stessa designer ammette “Non é stato semplice, perché l’argento (il materiale che uso tutt’ora) é molto più costoso, più tenero, ma anche più prezioso e, appunto, luminoso.”

Oggi Elisabetta lavora sempre con l’argento e, descrivendomi la sua attività afferma “Adoro lavorare l’argento, lo abbino anche a qualche pietra dura…poi, quando mi chiudo nella mia stanza/laboratorio e inizio a creare…le mie mani vanno da sole. Purtroppo, é anche vero che, tante cose si copiano e si ripetono, d’altronde questo é il mercato e bisogna seguirlo…mi piace comunque proporre sempre il mio caro macrame al bracciale di tendenza.”

Conosciamo insieme meglio Elisabetta… 

Parlaci della tua attività di fashion designer… “Se devo essere sincera penso che fashion designer sia una parola moderna e non so se mi si può proprio definire così. Ho iniziato per scherzo, per far regalini, per passare un po’ il tempo finché i miei bimbi erano a scuola, tra una faccenda domestica e l’altra, tra un lavoro e l’altro come volontariato come infermiera…ora, invece, mi ritrovo a smanettare e postare foto su Instagram, a gestire una pagina di Facebook e cercare di accontentare le richieste che mi arrivano. Inoltre, non appena posso partecipo con il mio banchetto ai mercatini organizzati da un’associazione (Mani cuore passione, a scopo benefico) dove possono accedere solo hobbisti. Mi sento una hobbista, che ama profondamente quello che fa…”


Quali sono le principali sfide e difficoltà che una fashion designer come te deve affrontare quotidianamente?
 “Sfide e difficoltà ci sono sempre, tutti i giorni. Sono parte integrante della quotidianità. Inoltre, è normale incontrarle soprattutto nel momento in cui ci si deve interfacciare con molte persone, cercandole di accontentare, oppure quando bisogna dipendere da fornitori per il materiale… però poi, nonostante, arrivano anche le soddisfazioni, i complimenti.”

Progetto senza titolo 06.31.32

Ogni tuo pezzo è unico, pensato, voluto e realizzato con minuzia e dedizione. a quale linea/prodotto sei più legata? “Come ti ho anticipato adoro unire l’argento al cotone, al macramè, quindi mi piace sempre proporre quello al classico bracciale completamente in argento… si, questi sono i prodotti a cui sono più legata…!”

A quale target di clientela ti rivolgi?
 “Al momento realizzo gioielli solo per donne ma, in un futuro prossimo, mi piacerebbe anche riuscire a creare bijoux anche da uomo, anche perché questa rappresenta una vera e propria richiesta del mercato…”

Progetti per il futuro?
 “Per quanto riguarda i progetti per il futuro, non nego che mi piacerebbe creare qualcosa di più grande…magari anche una linea solo mia, ed è proprio per questo motivo che desidero studiare!”

IMG_3412Attualmente dove possiamo trovarti e acquistare le tue creazioni?
 “Per il momento i miei prodotti possono essere acquistati on line, contattandomi direttamente tramite Facebook o Instagram. Partecipo anche a dei mercatini e, quindi, potrete trovarmi anche in questi luoghi (state tranquilli sui miei social comunico sempre gli appuntamenti in cui sono coinvolta)!”

Concludo con una frase di Elisabetta che racchiude la sua passione “Mi piace sapere che le persone indossano degli oggetti che sono stati creati dalle mie mani, dalla mia passione per i gioielli e indossano un piccolo pezzettino della mia storia.”

31 commenti su “Così mi prendo cura della mia passione…Elisabetta 

  1. io adoro gli accessori, vanno a completare qualsiasi outfit…… questi bracciali sono davvero molto graziosi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto