Libera dai pensieri @Erika

Libera dai pensieri @Erika

LIBERA I PENSIERI AD HEIDELBERG      

Erika ci racconta…                                                                 

 

Una cittadina romantica e curata nei dettagli è Heidelberg, famosa per l’università più antica della Germania (fondata nel 1386).

Circondata da verdi colline e dal fiume Neckar, è ricca di musei ed edifici storici tra cui la Chiesa dello Spirito Santo che si trova in Marketplatz, il cuore pulsante della città vecchia, la fontana di Nettuno e soprattutto il Castello di Heidelberg.

Il castello di stile gotico e rinascimentale, è l’emblema della città. Parzialmente in rovina, si trova in una posizione rialzata di 80 m e domina il centro storico. È possibile visitarlo ed è facilmente raggiungibile sia con la funivia che con una passeggiata a piedi di 30 minuti. Nei giardini è possibile sostare per riposarsi o fare un pic-nic, ideale in estate riparati dalla frescura degli alberi.

Il mio giro ad Heidelberg è stato molto breve ed incentrato principalmente sul trekking. Infatti, dopo una passeggiata nel centro storico e l’immancabile visita al castello con sosta pranzo, ho attraversato il Ponte Vecchio per iniziare il Philosophenweg, un percorso che prende il nome dai professori universitari di filosofia che filosofavano mentre lo percorrevano.

La salita è piuttosto ripida e si possono trovare diversi percorsi che attraversano la foresta, con l’obbiettivo di arrivare in cima ed osservare la città dall’alto.

Il punto d’arrivo è lo Thingstätte, un teatro all’aperto, costruito nel 1934 e utilizzato in passato per eventi di propaganda nazionalsocialista. Oggi, è un edificio storico da cui si può godere di una mozzafiato panoramica su Heidelberg.

Il percorso ha richiesto qualche oretta, non solo per lo sforzo fisico e il caldo ma soprattutto perché è stato rigenerante immergersi nel cuore della foresta a respirare aria pulita.

Non so esattamente cosa pensassero i filosofi durante queste passeggiate, ma posso dire cosa ho pensato io. Al nulla. Arrivata in cima la mia mente era completamente vuota. Rilassata e libera da ogni pensiero. Senza preoccupazioni ad osservare la magnificenza della natura.

E a volte è più difficile non pensare a nulla, che pensare a qualcosa di filosofico, sempre presi dalla routine della vita.  Anche questa alla fine è un’arte.

Ognuno ha sensazioni ed emozioni diverse quando visita Heidelberg.

Non vi resta che scoprirlo e liberare i vostri pensieri.

4 commenti su “Libera dai pensieri @Erika

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto