Loredana Raciti @Nuvola Creativa Festival delle Arti – IV edizione

Nuvola Creativa Festival delle Arti – IV edizione
Domino Dominio Per gioco e per davvero

Il Festival, promosso dall’Associazione Neworld, Nwart con la direzione artistica a cura di Antonietta Campilongo verrà presentato nella conferenza stampa del giorno 20 settembre 2019 alle ore 11.00 presso l’Auditorio del MACRO di via Nizza. Interverranno: Antonietta Campilongo, Antonella Catini, Lara Ferrara, Cristiano Ferrari, Letizia Leone, Giorgio Linguaglossa, Eugenia Serafini.

Con la collaborazione degli artisti invitati a partecipare, per tre giorni, 20 – 21 e 22 settembre 2019, sarà affrontato il tema del dominio dal punto di vista: etico, sociale ed intellettuale, mutuata dalla rappresentazione artistica.

Aree multidisciplinari: Arti visive, special guest, performance, video, documentari, videoart. reading, dibattiti. Anno dopo anno Nuvola Creativa si arricchisce di nuove tematiche, per contribuire a rendere sempre più viva e reattiva l’azione dell’Arte nella vita culturale di Roma.

Domino Dominio | Per gioco e per davvero

Il concetto di dominio non è la parte finale di un indirizzo internet riferita all’ambito o alla località in cui opera il titolare ma il rapporto sociale di superiorità di un soggetto su un altro. È un concetto che ha un solo significato: indicare il controllo effettivo da parte di una classe sociale per cui gruppi o individui accettano di instaurare un rapporto gerarchico invece che egualitario. Il dominio è alla continua ricerca di legittimazione, attraverso il richiamo a valori che il dominatore ritiene riconosciuti e diffusi; giacché questa società, basa sulla competitività, sulla libera e sfrenata concorrenza e sull’arrivismo, esige dall’individuo una grinta aggressiva che permetta di farsi strada, a volte anche con aggressività, arroganza e prevaricazione. Alle diverse forme di dominio sono imputate diverse conseguenze sociali, quali: l’alienazione, la disgregazione del lavoro, la pauperizzazione, le disuguaglianze sociali, la violenza su ogni genere. Domino è anche un gioco, un gioco a tessere, famoso in tutto il mondo in diverse varianti che però seguono tutte una logica comune. La mostra Dominio con il gioco del Domino vuole essere un contributo creativo e una risposta critica alla prospettiva delle conseguenze sociali di un paese e delle persone. Secondo noi sono necessarie riflessioni culturali che avviino una profonda revisione degli stili di vita. Passare per questo dibattito, diventa fondamentale nel percorso di assunzione di consapevolezza delle conseguenza dell’uso del dominio, per contribuire a rendere sempre più viva l’azione dell’arte nella vita culturale di Roma. La mostra tenta di combattere fanatismi e opinioni che incoraggiano, attraverso etichettazioni arbitrarie, la messa in atto di comportamenti legati al predominio, alla sfrontatezza e all’ aggressività. L’arte ha un dinamismo straordinario spesso è alimentata da umorismo e stravaganze, dunque quando incontra il gioco segue delle direttrici: quella della simulazione, quella dell’illusione e quella della creatività, comuni tanto all’arte quanto al gioco. L’artista con il suo rigore vitalissimo e ricco d’ironia, sa estendere i limiti convenzionali dell’arte in maniera indipendente, originale e ancora adoperata oggi: l’arte in gioco. La mostra con i suoi molteplici contributi creativi costituirà, dunque, un insieme di riflessioni sulle diverse sfaccettature del tema; una proposta artistica affinché si possa riflettere e desiderare che mai più nessuno possa avere il dominio su l’altro. L’effetto domino consiste nell’innescare un dibattito virtuoso, una reazione a catena che trasferisca quei valori trascinanti quali la partecipazione, la competenza, l’impegno, l’onestà, la dedizione, la capacità di sognare. Gli artisti sono stati chiamati ad interpretare il tema non perdendo di vista il lato critico della propria personalità artistica e mettendola in relazione con gli elementi essenziali del contesto storico e culturale a cui appartengono. La parte coinvolgente della mostra è che le opere realizzate (rettangoli bifacciali e mono facciali), saranno le tessere stesse del gioco del domino. I visitatori della mostra si coinvolgono nella realizzazione dell’installazione e giocano: avanzano e retrocedono seguendo i messaggi veicolati dalle opere che finalmente saranno di dominio pubblico. Quotidianamente parliamo di sostegno, regole, considerazione, onestà, rispetto dei più deboli, accoglienza, protezione, legalità, giustizia; l’Arte ha in sé la purezza, e quello che gli autori descrivono è ‘’l’inaccettabile violazione di tutto ciò. Collettivo Neworld

Loredana Raciti – Rassegna di VideoArt di Loredana Raciti

Tutti i video sono i collage dei racconti girati nei diversi anni del suo percorso artistico. Il tema principale conduttore è sempre il dominio come stato naturale della vita sia nel bene che nel male.

Uno spirito bianco “WHITE TALE” introduce la rassegna come fosse l’oracolo narratore dei racconti. Le tematiche di dominio vengono successivamente rappresentate nel primo racconto, dalla nostra scissione dall’anima ed i conflitti che ne derivano dato che siamo costantemente governati da sentimenti contrastanti.

Al patto con i sette demoni per amore, allo stress che ci divora nel nostro vivere e al rapporto ormai estraneo tra noi, la natura e l’ambiente.

Dalle nuove generazioni in bilico, in pericolo per il clima, dai disboscamenti, all’inquinamento, all’acqua, all’aria e al cibo e in queste condizioni culturali di degrado le nostre future generazioni sono dominate dall’impotenza di ribellione e da un cinismo che li soffoca emotivamente.

Il penultimo racconto evidenzia come noi tutti siamo dominati dall’assenza di fatti concreti per cambiare una società che ci ha resi estranei l’uno all’altro, soprattutto relegandoci in un mondo virtuale dove il Dio denaro è l’unico filo conduttore tra di noi.

Il racconto finale ci pone delle domande: Siamo a rischio di una guerra? Una nuova dominazione che ci potrebbe portare ad una morte interior con l’arrivo di una nuova terrificante dittatura?”.

La rassegna video vuol essere una riflessione che possa portare ad un lato positivo del nostro quotidiano. Per cambiare il mondo dobbiamo cambiare noi!

12 commenti su “Loredana Raciti @Nuvola Creativa Festival delle Arti – IV edizione

  1. Il dominio come espressione della sopraffazione ed il domino come espressione della concatenazione degli eventi esprimono perfettamente la pericolosità del predominio sul prossimo ed il rischio di una sopraffazione che può portare a conseguenze pericolose.
    Mi sarebbe piaciuto partecipare a questo evento visto che le tematiche sono davvero interessanti.
    Maria Domenica

  2. L’evento è molto interessante sopratutto per il tema che propone. Tema che di fatto è presente anche al governo. Ci chiedono mai il consenso per nuove tasse o altro? Impongono, quindi di fatto un dominio. Paghiamo le accise sulla benzina, sono 17, mica una, facendola alzare di prezzo. Una anche per una tassa dovuta alla guerra in Etiopia del 1936. Mi pare già finita, ma le hanno tolte? Le banche impongono dominio, l’Unione Europea e così via. E contro chi ti ribelli? Vai a Bruxelles e li affronti? Grazie comunque dell’informazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto