Patrizia e la sua Sicilia

Patrizia e la sua Sicilia

L’artista

Patrizia Italiano, nata in Sicilia, in un luogo magico, tra il mare delle isole Eolie e la città di Palermo, è un’artista che s’ispira alla sua terra.
Un luogo che ama e che l’affascia, Filicudi, un’isola che la incanta al punto che rappresenta la sua primaria fonte d’ispirazione e ricerca.

Per la donna Filicudi rappresenta il fil rouge della sua vita: è complice della sua esistenza poiché per lei un’isola magica che ama perdutamente e che porta nel suo cuore insieme ai suoi colori, odori, paesaggi infiniti, tramonti, mulattiere, muretti a secco… Ad affascinare Patrizia è soprattutto quel mare, azzurro, verde, blu, che la conduce ad immaginare mondi sommersi, pesci, granchi, conchiglie, delfini.

La passione

Da sempre, la ceramica è la grande passione da sempre di Patrizia al punto che l’attività manuale e la creatività l’hanno costantemente accompagnata in ogni momento della vita.
Il suo, un percorso di scoperta, in giro per il mondo; le sue opere l’hanno guidata da Milano a New York, da Tokyo agli Emirati Arabi e ancora in altri Paesi.
Patrizia, oggi, scelto di riprendere la sua operatività in seguito a un lungo periodo di inattività con uno studio indipendente di artista-artigiana.
Ogni opera di Patrizia rappresenta la mera rappresentazione del suo ingegno e della sua creatività in cui unisce le sue grandi passioni: l’argilla e il mare, che l’accompagnano da sempre.

Date queste premesse tutte le sculture della donna “Vivono” dell’essenza siciliana e sono intrise della sua terra come ad esempio le teste dei venditori e delle venditrici, e le sirene.
Tutte le ceramiche di Patrizia sono sviluppate come rappresentazione della sua vita che si pone “sospesa” nei luoghi che ama e che vive quotidianamente.
Un connubio di luoghi e sogni, che la guidano verso un processo di immaginazione delle storie e dei personaggi a cui dà vita coi suoi oggetti ponendoli nel loro contesto culturale.

La materia

Patrizia ama tutte le tipologie di argilla in quanto le piace toccarle e sporcarsi le mani recependone la diversa durezza analizzando come si trasformano attraverso raffinati e complicati processi chimici. Per lei aprire il forno e assistere alla trasformazione, vedere nascere una creatura nuova ogni volta dalla terra rappresenta un miracolo antico e che si ripete nella storia di tutte le epoche.

Ispirazione

Le motivazioni che guidano l’artista sono interiori e legate al suo io più profondo che può essere rappresentato da un sogno, da un incontro, da una motivazione personale ed etica che le fa “scattare l’idea”. Per lei sono innumerevoli le fonti di ispirazione e la creatività è come una pianta infestante che germoglia dappertutto e a volte ne sei così piena che devi mettere ordine.
Secondo Patrizia il lavoro di un artista artigiano è spesso pieno di ostacoli burocratici, pastoie legali legate al Paese dove lavori.
Parlando della sua attività e del suo percorso creativo afferma: “Immagino di fare nascere dall’argilla, i tratti, i colori, i canti, le fattezze dei venditori che ammiccano mentre modello le loro bocche e le loro mercanzie.
Mi piacerebbe che le persone che acquistano e usano le mie ceramiche e i miei oggetti possano sentire la voce antica della Sicilia, la storia che pervade l’isola e toccandole e guardandole potessero perdersi nel mondo così antico e straordinario che è la mia terra : il disordine e i silenzi, la cultura e il caos, la bellezza e la distruzione ; le contraddizioni che caratterizzano il mio mondo e che sono anche quelle che vivono dentro di me.”

Contatti

Oggi è possibile trovare Patrizia attraverso i suoi canali social Instagram [@patriziaitalianoclay], Facebook [patriziaitalianoclay] e sul suo sito web www.patriziaitaliano.com
L’artista ha uno studio di Palermo dove riceve su appuntamento, uno alle isole Eolie da @salearancio, uno all’estero in Australia da Fenton & Fenton, ma è presente anche in alcune gallerie e negozi che hanno i suoi lavori.
 
 

10 commenti su “Patrizia e la sua Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto