Chiara, io i miei sogni e i miei obiettivi…

Si parla della forza delle donne e della forza del network. Questo ne è un chiaro esempio. Chiara Valsi mi è stata infatti presentata dalla sua amica fashion designer Marta (vedi articolo con link)…

Non appena ho vista le prime foto delle opere di Chiara ho pensato che Chiara sarebbe stata una scoperta. Così è stato. Chiara è una ragazza determinata che sa quello che vuole; ha compreso molto presto quali fossero i suoi sogni ed ambizioni e – definito l’obiettivo – ha iniziato un percorso di crescita e formazione personale e professionale nel mondo della moda…

Conosciamo insieme Chiara, questa giovane stilista/sarta di Roma con origini abruzzesi…

IMG_20180328_221732_343Raccontaci come è nata la tua passione per la moda e l’inizio della tua carriera… “Il mio percorso studi nel mondo della moda è iniziato presto, quando frequentavo le superiori, e ho sentito parlare di “scuole di moda”. Lo ammetto, ne sono rimasta subito affascinata. Ho immediatamente iniziato a pensare che in questo modo sarei riuscita a crearmi i miei capi da sola e con la mia sola creatività. Sulla base di questa mia passione, terminate le scuole superiori ho frequentato l’Accademia Koefia a Roma, istituto che mi ha aiutato molto a specializzarmi nell’Haute Couture e, quindi nella realizzazione di capi unici ed esclusivi… Dopo l’Accademia ho partecipato a vari tirocini in settori differenti dal maschile alla sposa sino alla realizzazione di modifiche sartoriali su capi di nicchia. Mentre frequentavo i tirocini ho sviluppato la mia prima piccola collezione di abiti da cerimonia; ho realizzato questa collezione in occasione di una fiera sposa a cui ho partecipato ed altri pezzi unici commissionati dalle clienti.”

FB_IMG_1522329048280

A quale target di clientela ti rivolgi? “Il mio target di clienti è costituito prevalentemente da signore che magari non riescono a trovare la taglia giusta nei negozi o che magari non si “vedono bene” o sentono a proprio agio con i capi prodotti in serie a livello industriale. Io mi rivolgo, quindi, ad una clientela con un gusto proprio e per questo modo cerco di comprendere con loro le preferenze, desideri ed esigenze… compreso quello che ricercano aggiungo al capo “un po’ del mio” in modo da poter offrire loro pezzi unici che siano capaci di farle sentire a loro agio. Svolgo la mia attività anche facendo anche un discorso economico fattibile. Il mio target, quindi, è prettamente orientato dalle signore, ma anche dalle ragazze che magari desiderano indossare l’abito dei loro sogni. Ambisco a dare alle mie clienti un prodotto caratterizzato da un buon rapporto qualità/prezzo.”

Quali sono le principali sfide e difficoltà che una fashion designer come te deve affrontare quotidianamente? “Le complessità sono molteplici, ma se mi guardo indietro posso dire che sinora ho riscontrato principalmente difficoltà di tipo economico. Essendo in un periodo di crisi generale, le persone non possono spendere (o non se la sentono) cifre elevate… Proprio per questo, in tale contesto, io desidero pormi loro come qualcuno che è in grado di regalare ed offrire un prodotto e un senso di esclusività.”

Progetti per il futuro? “Sicuramente tra i progetti e gli obiettivi per il futuro c’è quello di riuscire a farmi riconoscere. Oltre a questo desidero aprire un mia boutique… vorrei che questo luogo sia coinvolgente e faccia sentire le persone a proprio agio. Proprio per questo mi piacerebbe combinarla con un piccolo punto relax dove le mie clienti potranno gustare, ad esempio, una calda cioccolata. Sogno un luogo dove le persone possano stare bene e in cui si dirigano per coccolarsi, vestirsi bene e vedersi bellissime, nel mio piccolo mondo…”

Attualmente dove possiamo trovarti e acquistare le tue creazioni? “Ad oggi potete trovare le mie creazioni sulla mia pagina Facebook e sulla mia pagina Instagram @chiaravalsicouture. Potere contattarmi in modo diretto attraverso i miei canali social!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto