Dalla Liguria alla Sardegna

Oggi vi racconto la storia di Monia, una storia che parte dalla Liguria per arrivare Sardegna.

Un viaggio, quello di Monia, verso la costruzione del suo sogno e della sua attività. Monia, quarantatré anni, nata a Savona, ma cresciuta in Sardegna, a Valledoria, e ora residente a Sassari dove ha il suo laboratorio di alta moda sartoriale, Monia Taras Creazioni.

14102527_1712609688987863_4283161933250597995_n

Il percorso di formazione di Monia ha avuto inizio nel 1995 quando ha seguito un corso professionale di tre anni presso una sede sarda dell’Euromode School e dove ha conseguito il diploma di sarta per donna. Successivamente la stilista ha anche frequentato corsi presso il Centro Internazionale Alta Moda Sartoriale conseguendo un diploma di taglio per sarte e uno di modellista di alta moda. Monia ha, poi, anche seguito un corso per stilista di moda perché – come dice giustamente lei – “la verità è che non si finisce mai di studiare, si ha sempre voglia di imparare nuove tecniche, di aggiornarsi e stare al passo in questo settore così complesso e meraviglioso…”.

Conosciamo insieme Monia…

Come è nata la tua passione per la moda? “La mia passione per la moda probabilmente è nata insieme a me, mi è stata tramandata da mia mamma che ha sempre cucito per la famiglia e da mia nonna che cuciva abiti da sposa. A casa, quindi, non mancavano mai riviste di cucito con cartamodelli, aghi, fili, tessuti, così come anche lana e ferri che ho provato ad usare ma che ho sempre trovato molto noiosi.”

27545488_1961801867401976_4606907132628259842_n Raccontaci l’inizio della tua carriera… “Oramai sono circa 20 anni che cucio, ma per un motivo o per un altro non ho potuto realizzare il mio sogno e aprire il mio laboratorio fino al 2014. Lo so, ero “grandicella” per essere assunta da qualche parte e stanca di lavorare per persone che non mostravano gratitudine per quello che facevo. È stato in quel momento che ho preso una decisione…così, con grande approvazione del mio compagno di vita, ho aperto la partita Iva e il mio laboratorio a Sassari dove oggi finalmente mi posso esprimere al meglio, dall’idea, alla progettazione, al taglio, alla confezione, alla cura dei particolari e soprattutto dei tessuti italiani. Lo ammetto ho “tanta voglia di fare”. Oggi partecipo a sfilate, esposizioni e stringo collaborazioni di vario genere.”

 

Chi sceglie il tuo brand? “Il mio non è un marchio registrato, ma un brand che scelto io per il mio laboratorio e per le mie creazioni. Un nome semplice, facile da ricordare e rispecchia ciò che faccio: creo!”

Cosa vuoi comunicare tramite le tue creazioni? “Io vesto una donna semplice, di carattere, che ama la vita e i colori, che predilige la qualità del made in Italy e che si vuole differenziare dalla massa.”

31773170_2008374659411363_8893059523892215808_n

Parlaci della scelta dei materiali… “Tratto diversi materiali e tutti di prima qualità. Il tessuto che prediligo è sicuramente la seta in ogni suo aspetto in quanto lo trovo un materiale naturale, nobile, prezioso, morbido che va trattato con molta cura in ogni fase di lavorazione e anche a capo finito. Naturalmente scelgo tessuti italiani, in questo modo ho l’impressione di dare ancora più valore a ciò che faccio!

Quali sono le principali sfide e difficoltà che una fashion designer come te deve affrontare quotidianamente?  “Se devo essere sincera più che fashion designer mi ritrovo nella definizione di sarta e artigiana… Andando a vedere la mia piccola realtà sia come sarta, sia come fashion designer posso dire che è molto sottile la linea tra sfida e difficoltà poiché, considerando i tempi che corrono, la prima sfida è riuscire a rimanere con la serranda del negozio aperta. Ulteriore sfida/difficoltà è riuscire a proporsi in una città che non ti conosce, così da incrementare la clientela e fidelizzarla. Da non sottovalutare è anche quanto sia complesso proporre le mie creazioni ai negozi locali o a privati per scoprirne il riscontro, come – allo stesso tempo – lo è ogni sfilata, ogni esposizione e ogni concorso che faccio. Bisogna, quindi, inventarsi ogni giorno qualcosa di nuovo e mettersi in discussione in mille modi, ma sono contenta e orgogliosa di farlo!”

A quale target di clientela ti rivolgi? “Con le mie creazioni mi rivolgo ad un target medio-alto e a volte esclusivo, mi piace far sentire unica ogni donna.”

23172389_1920258848222945_80960004624108045_nProgetti per il futuro? “Tanti progetti per il futuro! Nell’immediato direi dare l’esame per diventare stilista, dopo due anni di duro lavoro. Guardando anche solo poco più avanti tra i progetti c’è quello di continuare a fare sfilate ed esposizioni perché le sfilate sono una parte emozionante del mio lavoro e – inoltre – le esposizioni sono un elemento che mi dà la possibilità di far toccare con mano i miei prodotti e parlare con le persone trasmettendo la passione che ho per il mio lavoro.
Ad oggi progetto importante lo sto portando avanti insieme alle colleghe Associazione ISOLE FABER che con varie iniziative ci facciamo conoscere e facciamo girare il nostro nome… Siamo cinque artigiane, quattro sarde e una siciliana, tutte con stili diversi che vogliono far valere la propria arte parlando con un’unica voce… devo ammetterlo, insieme è più facile farsi ascoltare e portare avanti progetti ambiziosi! Altro progetto importante arrivato inaspettatamente e che mi ha travolto come un tornado è WIT. WIT è un progetto nuovo, ma importante per gli artigiani…forse WIT – ad oggi – è la più grande opportunità web di sempre. WIT è una piattaforma che verrà lanciata a fine Maggio, ed è incredibilmente rivoluzionaria perché valorizza la grande tradizione del made in Italy unendola all’innovazione e adeguandola al mercato del 2018. WIT è una piattaforma che è al contempo un social e un e-commerce…un ambiente interattivo, dinamico, curato nei minimi dettagli… WIT è la strada giusta per proporre un grande prodotto di artigianato made in Italy nel migliore dei modi. I miei progetti però non finiscono qui…” 

19961275_1865600500355447_5082303909945472854_n

Attualmente dove possiamo trovarti e acquistare le tue creazioni? “Mi trovate nel mio laboratorio a Sassari oppure contattandomi direttamente al 3397914074 o tramite la mia pagina Facebook (Monia Taras Creazioni). Inoltre, presso Artenova wedding partecipazioni bomboniere a Sassari espongo abitualmente i miei abiti e da poco lo store ha anche iniziato la vendita dei miei accessori moda. Anche presso Il Fiorino Gioielli a Sassari espongo abitualmente gli abiti. Da non dimenticare… presto sarò su WIT.”

22 commenti su “Dalla Liguria alla Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto