Discover Borgonovo brands @Mola di Bari

Discover Borgonovo brands @Mola di Bari

Eccoci di nuovo a Mola di Bari, dal nostro amico Francesco alla scoperta di due dei brand di punta presenti in store, Liu-Jo e Pinko.

Questi due marchi Made in Italy coniugano stile e tendenza e si caratterizzano per la capacità di vestire la donna a treessentosessanta gradi grazie alla loro capacità di fondere linee contemporanee, ma al contempo continuative.

Sia Liu-Jo e Pinko constano di un’ampia scelta e gamma di prodotti che permettono di creare un total look.

Scopiamoli insieme e a Francesco…

PINKO

Nata alla fine degli anni ’80 dall’incontro delle menti di Pietro Negra e Cristina Rubini, Pinko è un brand Made in Italy la cui produzione si focalizza sull’idea di una linea fresca destinata soprattutto ad un target giovane.

Il brand ottiene subito un grande apprezzamento al punto che pochi anni dalla sua costituzione viene lanciato sul mercato del prêt-à-porter femminile non solo giovanile, definendo una linea destinata anche alle donne più mature. La scelta imprenditoriale ha portato allo sviluppo di proposte coordinate volte a rendere il marchio Pinko distinguibile sul mercato.

Dal 2000 Pinko ha accresciuto la sua distribuzione tramite franchising sul mercato internazionale e rappresenta uno dei brand più amati dalle donne.

Personalmente apprezzo molto le linee di Pinko in quanto coniugano classicità con un tocco di estro, vestire un capo firmato da questo marchio diviene garanzia di capacità di distinguersi e di valorizzarsi.

Io per me, sulla base dell’aiuto di Francesco, ho selezionato un abito nero in pizzo. Un capo che sposa classicità in quanto la sua forma richiama chiaramente l’evergreen little black dress di Chanel, ma allo stesso tempo si distingue per il vedo-non vedo dettato dal pizzo. Un abito capace di sposarsi per differenti occasioni ed eventi in quanto abbinato ad una giacca diventa perfetto per momenti formali, riunioni e per il lavoro, ma può essere portato anche con delle sneakers o una giacca di jeans divenendo super trendy. I love it.


LIU-JO

Azienda nata con un forte focus e specializzazione nella lavorazione della lana che col tempo si è espansa alla produzione di abbigliamento prêt-à-porter donna, uomo e bimbo. Oggi il brand offre anche un’ampia offerta di accessori, scarpe e costumi da bagno.

Ai fini di adempiere il suo mandato di offrire una vasta gamma di prodotti alla sua clientela il marchio si è specializzato per prodotti in differenti linee e marchi interni (Liu Jo ; Liu Jo – Bottom Up Collection ; Liu Jeans ; Liu Jo Accessories ; Liu Jo Shoes ; Liu Jo Underwear ; Liu Jo Beachwear ; Liu Jo Girl ; Liu Jo Sport ; Liu Jo Casa ; Liu Jo Luxury ; Liu Jo Junior ; Baby Honey ; Rebel Queen ; Les Plumes).

Oggi però vi voglio parlare della linea jeans di Liu-Jo e in particolare di quella bottom-up. Presso lo store di Francesco ho avuto la possibilità di provare numerosi e bellissimi modelli di questa linea. La linea jeans Liu-Jo si caratterizza per una vasta offerta di denim di ottima fattura, realizzati con materiali morbidi e piacevoli al contatto con la pelle. La sensazione che si prova è immediatamente quella di agio e di piacere.

La vestibilità è ottima in quanto l’ampiezza della gamma non solo permette di rispondere a disparate richieste ma anche di trovare il modello capace di valorizzare la propria silhouette e forme.si passa dai regular a quelli a zampa, da quelli skinny ai leggins, etc.

Degna di nota è la linea bottom-up, una selezione che ha letteralmente spopolato in quanto si caratterizza per la sua capacità di valorizzare le forme del fondoschiena. Questa linea è, infatti, in grado di esalare sia coloro che hanno delle fisicità più formose che le ragazze più esili… un ottimo prodotto, direi!

Una curiosità… Il naming Liu Jo è il risultato dell’unione dei soprannomi che usavano Marco Marchi (Jo) e una sua amica di gioventù (Liu)

17 commenti su “Discover Borgonovo brands @Mola di Bari

  1. conosco i due marchi e ho capi di entrambi, pinko mi piace veramente tanto, liu jo anche, i capi sono di classe ma moderni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto