Gaia e la sua GingerJwl

Gaia e la sua GingerJwl

Ricordo, emozioni. Per Gaia ogni gioiello è dotato di personalità, di un cuore, di quell’elemento che gli dona la capacità di portare e celare in sé amore e ricordi.

Sulla base di questo concetto la giovane ha sviluppato la propria linea di gioielli in rame e alluminio rosa dal nome GingerJwl. Un mix di pezzi unici fatti con passione e personalizzati sulla specifica richiesta di ogni cliente…

Conosciamo insieme Gaia e la sua GingerJwls…

Come è nata la tua passione per la creatività e la moda…“La mia passione per la creatività e la moda ha origini profonde e, infatti, reputo che sia nata con me. Sin da quando ero piccola la famiglia ha avuto un ruolo importante in quanto mi ha trasmesso l’amore per le cose belle e l’ornamento.”

GingerJwls ritratto orizzontale

Gioielli perché? “Credo che i gioielli siano speciali. Ognuno è dotato di un valore unico e particolare in quanto ogni gioiello è legato ad una occasione e questo lo rende un oggetto che contiene un piccolo ricordo prezioso.”

Raccontaci l’inizio della tua carriera come designer…“Sono sempre stata spinta a coltivare il mio lato artistico e artigiano seppur da autodidatta, finché mi sono ritrovata a studiare design a Milano, scelta che a postumi si sta rivelando davvero molto utile per questo progetto. Sebbene oggi svolga un altro lavoro, la mia testa è in continuo movimento e in essa frullano continuamente di idee. Sai, questa è la prima vera volta che le mie idee e progetti assumono una piega imprenditoriale; questo  successo probabilmente perché sono arrivata a un punto in cui sento davvero di voler concretizzare qualcosa che sia solo mio.”

Prodotti, unici. Risultato del connubio di amore e ispirazione. Presentaci la tua linea…  “La mia linea di gioielli è in rame e alluminio rosa e da questi elementi prende il nome: GingerJwls. Per ora si compone di quattro modelli che si articolano in varie tipologie: orecchino, anello, ciondolo. Ogni singolo pezzo non viene assemblato, ma interamente lavorato a mano da zero appositamente per l’ordine. Mi piace l’idea di consegnare al cliente un oggetto unico costruito espressamente per la sua richiesta. Amo molto la modellazione manuale e cerco di applicarla al filo metallico, avvalendomi dei tecnicismi tradizionali più che altro per rendere stabile una forma. Sento la necessità di discostarmi almeno in parte dalla tradizionale tecnica wire e ricercare forme più spontanee e semplici.”
Qual è la tua principale fonte di ispirazione nella realizzazione dei tuoi prodotti?“Se devo essere sincera mi ispira tutto ciò che mi circonda, sono una grande osservatrice e registro tutto quello che scopro, poi nel tempo rielaboro e pesco spunti da questo grande bagaglio che ho in testa. Amo lasciarmi guidare dalla spontaneità del materiale e con le mani cerco di capire cosa vuole diventare per poi sintetizzare un modello studiato. Quasi tutti i pochi modelli che ho studiato sono nati casualmente da un errore: stavo cercando di ottenere tutt’altro e nel disfacimento ho colto il modello finale.”
Quali sono le principali sfide e difficoltà che un designer come te deve affrontare quotidianamente? “La sfida principale è riuscire a creare un prodotto che si distingua in qualche modo, che sia convincente e soddisfi l’acquirente. Ci lavoro moltissimo, puntando soprattutto al valore del pezzo unico artigianale che pur seguendo un modello di riferimento è sempre diverso dai suoi fratelli.”

A quale target di clientela ti rivolgi? “Mi piace molto l’idea di potere e di riuscire a creare gioielli che si rivolgano agli amanti del pezzo unico fatto a mano, dell’oggetto che va trattato con cura perché unico nel su genere.  Il mio è un target senza età e femminile (per ora). Oggi la mia linea è prettamente femminile, ma ho in progetto di ampliarla anche al pubblico maschile.”

Progetti per il futuro? “Per il futuro ho la forte intenzione di specializzarmi sempre di più nella realizzazione di gioielli, di scoprire e di acquisire nuove tecniche, ai fini di continuare nella ricerca formale. Poi, sono curiosa di scoprire nuovi materiali in quanto non mi dispiace l’idea della c.d. commistione.”

Attualmente dove possiamo trovarti e acquistare le tue creazioni? “Oggi potete trovarmi sulla mia pagina Instagram @ginger_jwls oppure su Etsy (https://www.etsy.com/it/shop/GingerJwls). Inoltre, per qualsiasi tipo di informazione non dovete esitare a contattarmi in DM o tramite e-mail all’indirizzo gaia.d.93@hotmail.it .”

GingerJwls logo

6 commenti su “Gaia e la sua GingerJwl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto