GOTS

Global Organic Textile Standard, conosciuta come GOTS  è una delle più importanti e note certificazioni legati al mondo tessile. Questa è riconosciuta a livello internazionale come certificazione atta a garantire che le fibre tessili impiegate (sia di origine vegetale che animale) siano il risultato di un processo di coltivazione che vede l’implementazione di un  metodo biologico.

Dati questi presupposti fibre, filati, tessuti, abiti, ma anche tessili per l’arredamento e altro possono acquisire la denominazione GOTS.

Questa certificazione di pone come molto importante dal momento che le coltivazioni e gli allevamenti si pongono come un’ingente fonte di approvvigionamento per il settore della moda [basti pensare che il fashion system nel 2019 ha rilevato un valore pari al 31% in relazione alla produzione globale di fibre].

I metodi biologici si contraddistinguono da quelli con l’uso di tradizionali.

Nello specifico i processi tradizionali vedono con l’impiego  di OGM, pesticidi e di grandi quantitativi di acqua, oltre che di metodi di allevamento e di coltivazione convenzionali per la produzione di fibre tessili che possono comportare seri rischi per la salute di lavoratori e consumatori, oltre che per il benessere animale e ambientale.

Al contrario, il metodo biologico delinea vantaggi nella riduzione dell’inquinamento ambientale rispetto all’agricoltura convenzionale. Scegliere materie prime biologiche è uno degli elementi che può diminuire gli impatti negativi del settore tessile. In questo senso è però essenziale affidarsi a standard internazionali garanti dell’origine del prodotto. Uno di questi è la certificazione GOTS.

 

Nel 2020, il numero di strutture certificate GOTS è cresciuto del 34% a livello globale, con più di 10mila partner certificati. In Italia, ad oggi sono 585.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto