Il libro dei sogni di artigiani e creativi

Il libro dei sogni di artigiani e creativi

The Way Magazine parla del mio libro… grazie

Il libro dei sogni di artigiani e creativi

Francesca Rizzi, che collabora con The Way Magazine, ha messo insieme tutte le esperienze più belle del Made in Italy. Un viaggio avvincente.

Persone. Valorizzazione delle storie. È l’ambizioso obiettivo che si pone questa raccolta: un insieme di interviste e di testimonianze di donne, uomini di tutte le età accomunate dalla semplice e affascinante dedizione verso l’arte e la creatività, intesa in tutte le sue forme di manifestazione.

“Ho scelto le storie anche in base alla loro diversità e per mettere in luce aspetti diversi dell’Italia e del Made in Italy”, racconta la giornalista.

Rimasta affascinata da tutte le storie, Rizzi non vuole fare classifiche: “Tutti i percorsi hanno un loro fascino che li rende diversi. Il pittore, il corniciaio, lo stilista, creativi ognuno a modo suo con una vita diversa. Molti di loro hanno fatto fatica a emergere, questo lo devo riconoscere”.

IMG_0860

La raccolta nasce sulla base di un progetto personale che si sviluppa attorno ad un percorso di ricerca e di scoperta dei “talenti” italiani del Made in Italy guidata dalla curiosità dell’autrice e “dal mio profondo desiderio di mettere in luce quell’Italia sommersa fatta di persone di talento che hanno l’aspirazione di creare qualcosa con le loro mani, con la loro mente e con la materia”.

Un “manuale” di viaggio nella creatività italiana, per evidenziare, presentare e far scoprire, a tutti, la grande e profonda ricchezza della nostra nazione e il suo potenziale.

Molti di questi protagonisti hanno ancora difficoltà ad affermarsi, non sono necessariamente portatori di successi inenarrabili: “Questo succede – dice l’autrice – perché ci sono problemi dimensionali, a volte i creativi sono chiacciati dai grandi, hanno problemi di comunicazione. Non hanno adeguata valorizzazione e riconoscimento del loro valore. Spesso è anche colpa nostra: ci fermiamo davanti al prezzo e non capiamo la quantità di lavoro manuale o della materia prima che necessita la creazione di prodotti così belli e unici”.

Un bel punto di vista per valorizzare ed esaltare i sogni di questi creativi italiani, raccontati da vicino, sul loro banco di lavoro. Francesca Rizzi spiega: “Sebbene mi senta una cittadina del mondo, bramosa di viaggiare, vedere e conoscere con mano nuovi luoghi, culture, modi di vivere, prima di tutto mi sento fortemente radicata nella mia terra natale che trovo – molte volte – non adeguatamente valorizzata. Da italiana amo “i miei luoghi” e le persone che li vivono e li arricchiscono con la loro semplicità“.

IMG_7306

Mostrando con semplicità e dando concretezza al lavoro di tanti, Rizzi sottolinea il sogno non come realizzazione, ma come punto di partenza dell’impresa creativa. Tutti gli intervistati nel loro campo hanno cercato di inseguire un sogno e l’hanno realizzato. Ed è diventato, spesso, anche il sogno dei compratori, visto che il Made in Italy ha successo nel mondo proprio perché è ambasciatore di un modo di vivere e di avere gusto “all’italiana” che sembra agli altri un sogno.

Il libro contiene un centinaio di storie che rappresentano tutta l’Italia, Rizzi ci assicura che sono presenti tutte le regioni nella sua ricerca, e soprattutto sono uno spaccato trasversale di tutta l’impresa creativa che orgogliosamente compone il famigerato “Made in Italy”.

20 commenti su “Il libro dei sogni di artigiani e creativi

  1. bellissima l’idea di un libro che raccoglie sogni e speranze di chi ha creduto in sè stesso e ha creato un’attività artigianale

  2. Mi sembra una bellissima iniziativa per sostenere gli artigiani, veri e propri artisti spesso non riconosciuti come tali, ahimè!

  3. Intanto ti faccio i miei complimenti per questa raccolta! Penso anch’io che l’Italia posa essere valorizzata di più così come il made in italy e la missione del libro ti fa onore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto