Il mio progetto, Adriana

Oggi vi presento una grande donna, una stilista, un’amica.
Una persona che ha saputo fare della sua passione e della sua attitudine la guida della sua vita.
Lei, oggi sessantenne, ha iniziato la sua strada come stilista da molti anni. L’ago è parte di lei, della sua stessa essenza.

Nel momento in cui la si sente parlare della sua professione si recepisce in modo tangibile il suo trasporto, il pathos che la guida nelle sue azioni e nel suo lavoro.
Adriana è impegno e fatica, non solo talento.
Lei, che ha preso “l’ago in mano 47 anni per non lasciarlo più” si contraddistingue ancora oggi, nonostante le sfide, per una voglia a dir poco inarrestabile di cucire, di sviluppare nuovi progetti.
Una passione e un desiderio che le arde nel cuore e che permane sempre più forte e più vivo al punto che la guida e la spinge a fare “sempre di più”.

A partire dal 2019 Adriana ha deciso di intraprendere anche un nuovo percorso, parallelamente a quello della moda per adulto. Ha scelto di dedicarsi alla collezione per i bambini.
In occasione del concorso pubblico di Reggio Calabria “Talenti per la moda” ha, infatti, presentato la sua prima collezione dedicare alle bimbe e dal titolo “Sogno in Rosa”.
In quel contesto ben dieci delle proposte di Adriana sono state indossate da bellissime bambine che hanno saputo incantare l’Arena dello stretto Reggio Calabria.

Per Adriana la partecipazione a questo evento ha rappresentato un grande successo che le ha dato la possibilità di emozionarsi recependo e comunicando la sua vivida passione per la moda.
In seguito a questa iniziativa la stilista ha anche sviluppato una collezione invernale data dall’unione di un insieme di cappottini ricamati. Una selezione di abiti che è stata presentata a Vibo, dal titolo “Defileè a quattro mani”.
Anche in occasione di questo contesto le opere di Adriana si sono distinte. Sono state molto apprezzate al punto che sono state poi anche invitate a sfilare in altre piazze della Calabria.
Purtroppo, la pandemia Covid-19 ha bloccato parte di questa iniziativa e del tour che era stato pianificato ed insieme sono svaniti anche sogni e progetti di Adriana.

La nascita imminente del magazine “Geno Mag”, dedicato alla arte e cultura, ideato dalla associazione Naos Arte e Cultura da parte di Alessandro Gallo ed Eleonora Maria Barbaro porta avanti e valorizza una chiara [anche in prospettiva futura] collaborazione con la stilista Adriana Scopelliti.
In questo contesto la moda e la grafica pubblicitaria sono pienamente intese come mera espressione artistica al pari delle arti figurative. Queste sposano le visioni creative di Adriana evidenziandone il loro valore in quanto vanno oltre la sola concezione statica dell’arte. In questo contesto emerge come l’arte sia un piacere per l’anima dove l’arte si indossa, rispondendo ad esigenze pratiche e quotidiane diventando benessere da vivere.
Ad oggi i sogni di Adriana sono ancora da realizzare e ambisce a creare dei “salotti di moda”.

34 commenti su “Il mio progetto, Adriana

      1. Devo fare i complimenti alla stilista sia per la tenacia ma anche per la bravura ha realizzato dei capi davvero fantastici

  1. Che bella storia. Quando la passione diventa una professione è sempre emozionante. Tra l’altro le sue creazioni sono davvero stupende. Complimenti ad Adriana e a te per avercela fatta conoscere.

  2. Anch’io ho lavorato come stilista per un periodo, prima nell’ambito kid e poi nella maglieria. Ma mi limitavo a disegnare per due aziende. Fare e confezionare i propri abiti è tutta un’altra storia. Non ho mai fatto questo salto di qualità. Complimenti e abiti bellissimi!

  3. Che meraviglia, sia gli abiti che le piccole modelle. Sono rimasta incantata dal primo abitini con i fiori, lo vorrei per me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto