Una poesia per noi donne, Giovanna

Una poesia per noi donne, Giovanna

Donna per le donne. Molte volte dicono che le donne sono portate ad instaurare delle relazioni di contrasto e di conflitto tra di loro, guidate dall’invia e dal desiderio di affermarsi l’una sull’altra.

Un’idea comune, ma sbagliata che si cela e snoda dietro un pregiudizio generale e, probabilmente, non attuale.

Sempre di più le donne stanno imparando e hanno compreso l’importanza di aggregarsi, di unirsi, di confrontarsi per crescere e per combattere insieme.

Donne per le donne.

La violenza sulle donne rappresenta un problema molto grave che affigge la società in forme diverse. Violenza, nella sua piena definizione. Violenza non necessariamente fisica.

Oggi Giovanna Albanello, scrittrice e poetessa Veneta, ha deciso di mettersi in prima linea come “donna per le donne” e di scrivere questa poesia dedicandola a tutte noi con l’obiettivo di essere un mezzo per dire basta a questa violenza.

Poesia Tu eri

Una notte

Amici

Cena

E tu ti avvicinasti a me

Mi colpirono le tue parole

Poi i giorni passarono veloci

Accanto a te 

Corpo a corpo

Parole e anime di incroci

Avevo assaporato il paradiso

Mai poi scoprii

Che le tue parole erano state veleno

Ingannevoli

Paradiso diventato inferno

Ti lascia, tutto, compreso la mia anima

Ma tu, dicevi di amarmi lo stesso

Diventando cosi

Un amore malato

Un amore da me negato

Non eri più lo stesso

Per me eri l’uomo nero

Mi volevi con tutta la tua forza

Diventando così il mio incubo

Io fuggendo lontano

Dove tu non mi troverai più.

 

La poesia di Giovanna nasce anche da una sua esperienza persona in quando alcuni mesi fa la poetessa è rimasta molto colpita da un fatto accaduto nella sua quotidianità, nella sua realtà.

Presentandoci il testo la scrittrice afferma “Questa poesia ritrae la storia di una ragazza che conosce un uomo ad una cena e vive la sua relazione, l’attrazione che lei prova, un giorno decade da atteggiamenti inconsueti di lui e decide di lasciarlo lui la insegue per anni diventando così un suo incubo. La ragazza che tutt’ora esiste decide di scappare.”

12 commenti su “Una poesia per noi donne, Giovanna

  1. Sono d’accordo al 110 percento. Il falso mito della rivalità tra donne è uno dei falsi miti creati da un mondo di uomini. Noi donne ci siamo dovute accodare perché il mondo è finora stato dominato da uomini. La rivalità fa parte del genere umano, tra uomini e donne.

  2. I discorsi su tematiche così importanti non sono mai abbastanza e questa poesia mi ha molto toccata! Spero che le parole di Giovanna possano essere d’esempio per molte donne che si trovano nella stessa situazione della protagonista della poesia, ma alle quali manca il coraggio e la forza di reagire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto