Io, nei miei abiti. Nicoletta

Io, nei miei abiti. Nicoletta

Occhi grandi, attenti, che scrutano il mondo sono quelli con cui Nicoletta mi osserva. Sono gli occhi dinamici di un’artista che ha fatto della ricerca, dell’attenzione ai dettagli, della cura dei particolari gli elementi chiave e caratterizzanti il suo brand.
Acuta, attenta e multitasking.
Creativa e pratica.
I suoi comportamenti e il suo “agire” rispecchiano e si ritrovano pienamente nelle forme e nelle logiche alla base dei capi del suo brand.
Nessun capo è banale, ognuno è dotato di personalità, quella di Nicoletta, che plasma e vuole rendere tangibile con ogni abito, dandogli un proprio nome con uno specifico significato.
BINIKI. Tutto ha inizio con questo abito che l’ha reso famosa e che la contraddistingue. Un abito pratico, “veloce” e “dinamico”, ma al contempo grintoso che si distingue per la sua capacità di combinare e fondere armoniosamente elementi apparentemente diversi, ma costituenti un tutt’uno.
Il mondo di Nicoletta è affascinante perché lei, attraverso ogni capo della sua linea, sceglie di mettersi a nudo mostrando parte della sua “anima creativa” e, quindi, del suo cuore.
Conosciamo insieme Nicoletta…
Come è nata la passione per la moda? “Sono laureata in Filosofia, ho un diploma di scientifico, ma da sempre, da quando sono piccola ho avuto le “mani in pasta”. Ho sempre amato i colori, le stoffe, le perline, la carta…insomma tutto ciò che è materia, ogni cosa che si tocca ed è colorato. Quando penso al mio percorso di studi e quindi alla Filosofia creso che per me la filosofia non sia stata solo amore per il sapere, ma una vera e propria passione del filo.”


Raccontaci l’inizio della tua carriera… “Tutto è iniziato nel 2009, quando ho inventato il BINIKI, un abito componibile fatto da due rettangoli che si possono invertire o sovrapporre. L’idea del BINIKI nasce dallo studio di forme geometriche, in particolare il rettangolo, che è, inoltre, la forma base da cui partire per fare e costruire qualsiasi cartamodello di abito. Sulla base di questa consapevolezza mi sono detta… “Perché non tornare alla forma originaria?” e così è nato BINIKI, un abito componibile, una taglia unica che veste fino alla 52. Un capo divertente e veloce perché in due mosse ci si sveste e riveste, BINIKI è elegante e quotidiano. Il connubio tra seta e lana costituisce un bel mix per un abito anche divertente.”

Parlaci della tua attività…
“Dal 2009 la mia attività è cresciuta molto, ma sono rimasti alcuni tratti permanenti.Mi occupo della progettazione e realizzazione della collezione, partendo dallo studio delle tendenze (colori e mood) fino ad arrivare alla scelta del tessuto (contatto direttamente i fornitori), agli ordini e alla realizzazione di tutta la collezione. Vendo direttamente in showroom ma ho anche una 20 di negozi in Italia e all’estero.”
Hai una fonte particolare d’ispirazione per la definizione della tua linea? “La fonte di ispirazione è la geometria. Le linee semplici e geometrici. Forme lineari, semplici per contenuti d’effetto. Rettangoli, trapezi cerchi. Cosa succede ad una forma geometrica se applico tagli e trasformo? Giro un abito e lo rimetto? Punto, linea, superficie. Kandinsky.”

Cosa vuoi comunicare attraverso i tuoi abiti? “Voglio comunicare che è possibile vestire divertendosi, acquistare un capo ma averne due! Avere un abito bello e buono (scelgo materiali sostenibili e bio).”
Sogni e progetti? “Arrivare a vendere in Giappone ed essere presente nei paesi arabi.”
A quale target di clientela ti rivolgi? “Donne tra i 30 e 70 anni, che vogliono essere ‘diverse’, che desiderano colpire nel segno, essere particolari senza eccedere. Donne abili, furbi, pronte a tutte che se vanno in ufficio e capita un imprevisto…girano una maglia e ottengono un abito super!”
Quali sono le principali sfide e difficoltà che una designer , come te, deve affrontare quotidianamente? “La sostenibilità del mio marchio, le spese i costi e i rischi di impresa…ma, come si suole dire…mi piacciono le sfide!
Dove possiamo trovarti ed acquistare i tuo prodotti? “Presso il mio showroom in Via Ambrogio Figino 2 a Milano. Prossimamente nel pad 4 area moda design di Fiera artigianato PAD 4 stand M160” 

Concludiamo con il claim di Nicoletta

“IL BELLO È LA CONSEGUENZA DEL GIUSTO!”

nuovolab
Nicoletta Fasani – www.nicolettafasani.com – nicolettafasani@yahoo.it – phone: 348.0617221 ; tel:02/87287085

4 commenti su “Io, nei miei abiti. Nicoletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto