La moda, la mia passione, il mio amore, la mia guida, Anton Giulio Grande

Uno stilista d’altri tempi, un vero artista, un uomo che ha fatto della moda la sua vita riconoscendola come la sua primaria missione personale. Questo è Anton Giulio Grande, uno dei principali stilisti di alta moda italiana ampiamente riconosciuto a livello internazionale e che è stato definito come il nuovo Versace.

WhatsApp Image 2019-05-05 at 5.58.19 PM(1)

Il legame tra Anton Giulio Grande e il fashion system costituisce da sempre qualcosa di indissolubile, profondo, vero, unico e al contempo tangibile così da apparire “palpabile con mano” poiché sono le sue parole, il tono della sua voce e il suo “non verbale” a mostrarne chiaramente l’attaccamento e la dedizione dell’uomo verso la sua professione.

WhatsApp Image 2019-05-05 at 6.00.15 PM

Il percorso nella moda del fashion designer ha avuto inizio molto presto, sebbene la sua giovane età, quando – negli anni ’90 – ha scelto “contro tutti” di lasciare la sua terra, la Calabria, per iniziare con entusiasmo e determinazione questa meravigliosa e ricca avventura. Conclusi gli studi classici, Anton si è prima trasferito a Firenze per intraprendere i corsi universitari di moda, e poi a New York per frequentare l’FIT (Fashion Institute of Technology) di New York.

WhatsApp Image 2019-05-05 at 5.57.20 PM

Guardando al suo percorso di sviluppo e di formazione Anton riconosce alcuni step fondamentali insiti sia nelle sue origini che nelle sue esperienze. Lo stilista ha maturato la sua predilezione verso questo mondo sin da bambino in quanto provenendo, da una famiglia matriarcale, ha sempre seguito la moda alla televisione oltre che sulle riviste che acquistava segretamente.

“Ricordo come se fosse ieri il fascino che provavo tutte le volte che avevo la possibilità di vedere le esibizioni di Mina, di Loretta Goggi e della Carrà. Le osservavo con attenzione e rimanevo letteralmente affascinato dai loro abiti.” afferma Anton.

Ad assumere un ruolo fondamentale nella costruzione della sua figura professionale di Anton non sono stati soli gli studi universitari presso Firenze e il master a New York, ma anche l’esperienza sviluppata presso l’atelier delle Sorelle Fontana. Per lo stilista questa è stata un’esperienza importante e di crescita sia professionale che umana poiché l’incontro con Micol Fontana, che gli ha fatto da tutor alla sfilata conclusiva del tirocinio del Polimoda, gli ha insegnato non solo fondamentali nozioni pratiche e teoriche legate al mondo della moda, ma anche a comprendere il valore e la bellezza della semplicità e della classicità, elementi che non facevano propriamente parte dello stile del designer che tendeva a prediligere un approccio più innovativo.

WhatsApp Image 2019-05-05 at 5.57.42 PM

Nel processo di affermazione di Anton ha avuto un ruolo cruciale anche la partecipazione alle grandi e rinomate passerelle romane, tra cui Piazza di Spagna, esperienze che gli hanno offerto la possibilità di conoscere e di inserirsi nel contesto della grande moda romana. Tale dinamica gli hanno permesso velocemente di farsi conoscere tra le celebrities televisive che gli richiedevano direttamente di ideare gli abiti per indossarli in contesti pubblici e televisivi.

Oggi Anton ha vestito alcune delle più belle e famose dive a livello internazionale tra cui Sabrina Ferilli, Alba Parietti, Valeria Marini e Belen Rodriguez, tale consapevolezza lo rende fortemente onorato al punto che lui stesso rammenta in modo vivido quando queste bellissime donne lo hanno contattato. Lo stilista dichiara di provare una grande soddisfazione per aver potuto la possibilità di creare gli abiti per queste celebrities in quanto lui ha scelto di rendere la sua moda la sua vita ponendo le donne al centro della sua visione ed ispirazione.

WhatsApp Image 2019-05-05 at 5.58.18 PM(1)

Sono stato sempre affascinato dalle donne, donne molte diverse tra di loro, ma accumunate dal desiderio di distinguersi dalle altre e di farsi riconoscere come uniche.” asserisce Anton.

Il designer, che ha festeggiato i primi vent’anni della sua maison, si è affermato come il più giovane stilista d’alta moda italiano diventando grazie alla sua grinta, determinazione, coraggio e talento un vero simbolo della moda italiana a livello globale.


Photo: Annalisa e Arianna Bonafede – Gioielleria Baglioni
Make up and hair Studio 13 Roma
Scarpe: Loriblu

23 commenti su “La moda, la mia passione, il mio amore, la mia guida, Anton Giulio Grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto