La nostra sfida

La nostra sfida

Imprenditori oggi

Essere imprenditori oggi rappresenta sia una sfida che un’ambizione.
Un desiderio di molti, ma che solo in pochi trovano con concretezza e con determinazione la capacità e la forza di intraprendere questo viaggio.
Oggi Isabel e Davide, due giovani ed intraprendenti imprenditori, ci raccontano il loro progetto.
Di particolare interesse è la loro storia proprio perché hanno scelto di sviluppare il loro ristorante proprio nel 2020, un anno estremamente particolare e ricco di sfide.

Isabel & Davide

Ascoltiamoli…

 

“Bisogna essere folli per aprire un’attività in questo periodo.
Abbiamo ritirato il locale ad agosto dopo la prima ondata di Covid, quando la situazione contagi sembrava essersi attenuata.
Dopo due mesi di duro lavoro in cui personalmente abbiamo sollevato pavimenti, scartavetrato infissi e ricostruito il locale abbiamo finalmente iniziato la nostra nuova avventura.

Entrambi arriviamo da anni nel settore della ristorazione e dei Bar che per molto tempo ci ha visto uniti in diversi locali di Lecco.
Davide ha studiato alla scuola alberghiera, io ho intrapreso un percorso universitario in Psicologia Economica, una combo che ci ha portato a costruire un progetto di lavoro insieme, un nostro locale in cui unire tutta la nostra professionalità e la nostra energia.
Spesso ci siamo sentiti dire che lavorare in un locale è diverso dall’ averne uno e che il lavoro si sarebbe moltiplicato.
Ad oggi dico che sicuramente le preoccupazioni sono diverse ma eccetto per la parte prettamente burocratica il resto è piuttosto invariato, anzi.

Al di là delle responsabilità che ne derivano, la possibilità di creare qualcosa a propria immagine e somiglianza è incredibilmente unica.
Essere imprenditori significa poter decidere.
Decidere per la qualità dei prodotti, per gli abbinamenti migliori, il tipo di servizio, l’immagine che si vuole dare del proprio locale. 
Rappresenta un’impresa che ti riempie di soddisfazioni nel momento in cui vedi che i clienti tornano, che i commenti sono positivi e che il sostegno è altissimo.
La situazione attuale ci ha messo abbastanza i “bastoni fra le ruote”.

A ottobre ci aspettavamo una seconda ondata di Covid ma non avremmo mai pensato sarebbe stata così duratura e pesante.
Ogni giorno ci alziamo lottando contro tutto e cercando di portare avanti il nostro sogno con impegno e dedizione.
Il nostro è in locale appena nato e come tale deve far fronte a una poca capillarità sul territorio e a costi iniziali molto elevati.
Questo non ci ha fatto demordere e ci ha portati a reinventarci e ad adattarci ai cambiamenti dei diversi DPCM.
Trasformare un locale che ha come priorità il servizio in sala in un locale che fa asporto non è scontato, tutt’altro.

Dietro ad ogni piatto c’è un tipo di cottura e un tipo di confezionamento che lo rende idoneo per la consumazione a casa e che rispetta tutte le normative HACCP per l’asporto, di cui ci siamo preoccupati di ottenere la certificazione.
Perciò si, essere imprenditori in questo periodo è da folli, ma se non lo fossimo ci saremmo già arresi e invece siamo qui tutti i giorni a lottare per il nostro sogno.”
 
 

8 commenti su “La nostra sfida

  1. La situazione purtroppo è diventata sempre più ingestibile, tante aziende stanno chiudendo i battenti, anche col cibo d’asporto non si può mandare avanti un’attività, troppe spese e pochi guadagni. In bocca al lupo a tutti i ristoratori

  2. Complimenti per questa scelta coraggiosa. Purtroppo un momento di restrizioni così pesanti per il mondo della ristorazione potrebbe non aiutare ma spero possiate superare alla grande le difficoltà.

  3. Un applauso alla loro scelta coraggiosa e al loro voler perseguire i sogni. Si sente la loro passione e spero che questa situazione cosí difficile non li scalfisca! In bocca al lupo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto