Quando l'accessorio salva l'outfit da matrimonio

Quando l'accessorio salva l'outfit da matrimonio

La stagione del matrimoni  – tanto amata da alcune e tanto odiata da altre –  ha inizio.
Il “toto” addio al nubilato e, soprattutto, la ricerca dell’abito divengono i due task chiave per le “amiche della sposa” e, in particolare, per le sue damigelle.
Per tante ragazze questi due “riti” sono un piacere, un divertimento una vera e propria  fonte di ispirazione, che le permette di sbizzarrirsi sognando il loro futuro “giorno” da favola e prendendo appunti per diventare delle vere e proprie “wedding planner”.
Io non ricado in questo caso. Faccio parte di quel gruppetto limitato di donne che amano la semplicità e che vanno in quella letterale situazione di “panico” di fronte al dress code da damigella imposto dagli sposi e, soprattutto, tanto caro alla sposa.
Il dress code richiesto, un bel problema direi.
Sebbene reputi che l’eleganza sia un fattore fondamentale e non trascurabile il dress code mi “sta proprio stretto”, mi appare eccessivo, in particolare nel caso in cui, si sia come me e, quindi, uno spirito libero, che ha bisogno di esprimere se stessa tramite il proprio outfit.
Lo ammetto. Io sto vivendo questo momento di panico…
Una delle mie migliori amiche il prossimo mese si sposerà. Gioia immensa, grande commozione sono state le mie emozioni al suo annuncio finché non mi è stato consegnato l’invito a nozze con cui  ho realizzato che il colore del matrimonio sarebbe stato proprio l’arancione!
Arancione. Una sfida o un incubo? Partendo dalla premessa che è un colore difficile, tendenzialmente poco usato e assolutamente mancante nel mio armadio…il vero problema è che questo colore non mi valorizza per nulla, ma tende a “buttarmi a terra”. Oltretutto quest anno non è nemmeno di moda e, quindi, la possibilità di trovare qualche aiuto e/o suggerimento tra le riviste di moda, tra le vetrine e’ pari a zero.
Nonostante la situazione di panico iniziale, durata circa due mesi (in realtà un pochino di più), finalmente ora – a circa quaranta giorni dal fatidico giorno –  da ottima damigella ho la soluzione in mano.. O meglio cedo di avere trovato un ottimo compromesso tra il mio stile, gusto e il volere degli sposi.
In sintesi.. Viva il compromesso, o meglio, viva gli accessori..!
L’accessorio anche in questo caso si afferma come il capo “chiave”, una sorta di salvavita a cui appellarsi, che diventa il connettore tra stili differenti riuscendo a combinarli in modo armonioso.
Seguendo le regole base dello stile ho deciso di abbracciare la combinazione tra colori chiari e scuri e, quindi, tra tonalità e colori tra loro differenti.
Il punto di partenza e stato ovviamente l’arancine e la ricerca di un colore da abbinare. Quale migliore combinazione se non il blu?! Blu, simbolo di eleganza per eccellenza che si fonde, smorzando e valorizzando, un colore molto appariscente come l’arancione.
La mia soluzione è stata questa: abito blu in seta e raso abbinato ad una vistosa collana ed orecchini color arancio ed oro…il tutto combinato ad una appariscente, ma elegante, stola in seta arancione con una trama interna di filo d’oro.
Scarpe: sandali rigorosamente color blu con delle applicazioni di perline arancione.
Per finire, un tocco nell’acconciatura e nel trucco: roselline arancioni tra i capelli e un ombretto color arancio sfumato con dell’oro.
Ragazze cosa ne pensate?! Sarò la damigella perfetta?! Dress code rispettato?!
 
 
 

4 commenti su “Quando l'accessorio salva l'outfit da matrimonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto