“Io, che amo la moda VERA”, Thiam

“Io, che amo la moda VERA”, Thiam

La moda è internazionale, è il risultato di influssi, di tendenze, di culture, che si fondono armoniosamente. Non esiste una moda e/o una tendenza unica. La moda e il fashion business sono molto di più di ciò che vediamo.
Sebbene molte volte noi “occidentali” tendiamo a recepire l’esistenza di un unico fashion system il vero sistema moda va oltre, abbracciando culture, modi di vivere ed ideologie anche dei paesi a noi culturalmente e/o economicamente più distanti. Scoprire la moda e i suoi rappresentanti significa anche questo, acquisire una visione maggiormente ampia del mondo che ci circonda…
Ad insegnarmi e a mostrami questo “altro” mondo della moda è stata la mia amica stilista Thiam, una giovane mamma a cui piace definirsi “amante della moda vera”. Thiam identifica la moda come un vero e proprio strumento attraverso il quale una donna ha la possibilità di esprimere sé stessa avvalendosi di outfit, puliti e semplici.
Thiam Khady è giovane mamma che ha studiato al liceo turistico… inizialmente il sogno di Thiam era quello di diventare una hostess di volo, ma – come si sa – i sogni cambiano… La variazione della prospettiva di Thiam è avvenuta quando lei era molto giovane ed ha avuto la possibilità di lavorare come top model, collaborando anche con grandi fotografi come Gabriele Ardemagni e Andrea Morelli.
L’esperienza da fotomodella e da indossatrice ha, quindi, inciso molto su Thiam che in ben poco tempo si è resa conto di percepire in sé il fervore e il desiderio non solo di indossare i vestiti, ma quando piuttosto di crearli. Da qui è nata e si è sviluppata in lei (in modo concreto) l’idea di fondare Thiam couture.
Thiam ama profondamente quello che fa, l suo lavoro e sua azienda, che desidera “lasciare” ai suoi figli. Lei stessa afferma “Thiam couture è la mia coccola, la mia Gioia, mi ha permesso di vivere e di affermarmi nel campo della moda.  Ho sgobbato tanto e continuerò a farlo.”
Thiam couture è, quindi, una casa di moda, di allegria, di colore e di amore.
L’avventura di Thiam ha avuto inizio nel 2015 quando, trasferita a Padova insieme al suo compagno, ha trovato la spinta per iniziare un’attività per sé e per la sua famiglia.
Mi ricordo bene come tutto è iniziato così come la preparazione della prima sfilata, Rami, mi aiutava e mi procurava le stoffe mentre la sarta Federica che mi faceva dei piccoli pezzi… Ho investito tanto, tempo e denaro…” racconta Thiam.
Continua “Ho fatto tanto, successi e sconfitte. Ho partecipato anche ai mercatini di Natale, ho viaggiato molto. Ho avuto imprevisti ed incidenti, per esempio, durante uno spostamento, in seguito a quindici giorni di fiera a Vicenza, ho persino perso la valigia piena di stoffe, addormentandomi sul treno…” Thiam mi guarda, abbassa il volto, sembra incupirsi e riprende il racconto “Però questa è acqua passata…Non lo nego, è stato difficilissimo, ma io sorrido sempre. Sono sempre ottimista.!”.
Thiam ha tantissime idee ed è alla continua ricerca di nuove, adora l’alta moda e in particolare “quella moda che ti cambia l’idea di perfezione, quella che ti fa sentire unica e valida.”
Thiam afferma “Affronto la vita con il mio style e con il colore giusto… eh si, così cambia tutto… Il mio vero e grande sogno è quello di vedere i miei capi indossati ovunque. Ricordo ancora l’emozione di vedere per la prima volta una ragazza girare per Vicenza con una mia gonna…”
N A T U R E-3
Gli obiettivi di Thiam sono molti e lei stessa evidenzia “Vorrei, attraverso la mia attività farmi conoscere e rendere nota la mia Thiam Couture… Questo premierebbe di tutti gli sforzi. Sono consapevole che ci vuole molta pazienza e perseveranza, ed è proprio per questo motivo che non demordo.”
Numerosi sono i progetti di Thiam. Lei stessa mi racconta “I miei progetti sono tanti, vorrei essere l’unica e la migliore nel mio settore. Diffondendo personalità nel vestirsi e cultura del fashion con la mia linea di moda e benessere nel campo cosmetico con il burro di karité, che importo creando crema a dir poco miracolosa. Insomma, con Thiam couture vorrei diventare qualcuno. In positivo (ovviamente)!”… con gli occhi sognanti afferma “Il mio sogno è aprire uno store in zona Loreto a Milano.”
Thiam couture si rivolge ad un target medio alto, e desidera vestire uomo, donna e bambino. Lei stessa dice “Vesto tutti, basta dirmi ciò che si vuole, scegliere la stoffa e realizzo. Poi c’è la mia linea pret a porter… In questo momento sto predisponendo il magazzino per il negozio, ma ci vuole tempo e calma perché le stole di stoffa sono di moltissimi tipi, ma tutte di edizione limitata in quantità.”
Thiam, parlandomi della sua attività, mi evidenzia “Le difficoltà sono state tante, ho perso delle brave sarte non per il mio volere, ma semplicemente perché questo è un settore molto particolare dove è dura trovare personale a cui affidare tutta la produzione. È proprio per questo motivo per cui ora lavoro con più professioniste, ognuna specializzata nella fattura di in un certo tipo di capo. Nonostante tutto sono sempre andata avanti. Anche la clientela non è semplice, ho perso dei clienti, a volte per colpa mia di sicuro, altre per essermi affidata a persone a cui non fregava nulla del mio lavoro.” Continua “Nonostante tutto so di aver vestito un bel po’ di donne nel mondo e questo mi rende davvero molto orgogliosa. Ora sto aspettando di sfilare a Milano (è la terza sfilata dopo Padova e Vicenza)”.
N A T U R E-2
I capi di Thiam li possiamo trovare sulla sua pagina Facebook “Thiam couture” ; tra poco sarà anche online il nuovo sito internet.
Thiam mi ricorda che lei preferisce sempre creare un rapporto diretto con ogni suo cliente perché in questo modo ha la possibilità di confrontarsi e di comprendere al meglio le sue esigenze ed è proprio per questo che predilige anche la vendita diretta a quella on-line.. ma come ben si sa.. non si può essere fisicamente ovunque!
Thiam è una donna molto attenta al sociale, fa volontariato in modo attivo e supporta organizzazioni con scopo benefico…

27 commenti su ““Io, che amo la moda VERA”, Thiam

  1. La soddisfazione personale ed emotiva che emette Francesca Rizzi nei suoi articoli simbiosandosi nelle persone che intervista non ha paragone . Grazie carissima sei Fantastica e lo pensiamo tutti. Sei una guida e un aiuto indispensabile per noi fashion Artisti

  2. “Affronto la vita con il mio style e con il colore giusto” mi sono ritrovata molto in questa affermazione. Grazie per questo articolo offre uno spunto di grande apertura.

  3. Sto selezionando per conto del BINF, Business in Fashion, dei Brand emergenti…l’evento si terrà durante la settimana della moda di Milano.
    Mi piacerebbe poter inserire anche questo brand è se la designer dovesse essere interessata, mi potrebbe contattare tramite il mio account Fb, tramite Messenger, che poi le girerò la mia mail!
    R.
    http://www.thefashioncolors.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto